Infortunio e cambio immediato, Mondiale a rischio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:24

In Atalanta-Inter, uscita improvvisa dal campo per infortunio: scatta l’allarme per il Mondiale, partecipazione a rischio

La partita tra Atalanta e Inter non ha risparmiato emozioni e colpi di scena, come prevedibile. Uno scontro diretto per la zona Champions in piena regola, tra squadre, al fischio d’inizio, appaiate in classifica, e con punti pesantissimi anche in ottica scudetto, soprattutto per gli ospiti, che puntano al primato ma devono recuperare un vasto divario dal Napoli capolista.

Infortunio e cambio immediato, Mondiale a rischio
Infortunio © LaPresse

Gara dura, dai ritmi alti e dai molteplici contrasti, sebbene molto corretta. Partenza favorevole all’Atalanta, andata in vantaggio nel primo tempo con la rete di Lookman su rigore, poi la rimonta dell’Inter con la doppietta di Edin Dzeko e l’autorete di Palomino. Lo stesso difensore bergamasco ha riaperto poi la contesa facendosi perdonare nell’altra area e dando vita a un finale rovente. Un finale cui però non ha preso parte uno dei protagonisti in campo, fermato da un infortunio, che a questo punto ne potrebbe mettere anche a rischio la partecipazione al Mondiale in Qatar al via la prossima settimana.

Atalanta-Inter, si ferma Dumfries per infortunio: problema per l’olandese

Infortunio e cambio immediato, Mondiale a rischio
Denzel Dumfries © LaPresse

L’allarme scatta per Denzel Dumfries, che ha subito un problema al ginocchio sinistro. L’olandese ha provato a resistere e a restare in campo per qualche minuto, ma poi si è arreso al dolore e ha messo il pallone fuori, per uscire dal campo. Al suo posto, Simone Inzaghi ha inserito Raoul Bellanova. In chiave Inter, il prossimo impegno in campionato è il 4 gennaio, contro il Napoli, ma, come detto, il laterale a questo punto potrebbe vedere compromessa la sua partecipazione al Mondiale. Condizioni da valutare nelle prossime ore, per capire se si tratterà di un problema riassorbibile oppure di qualcosa di più serio e che non gli permetterà di aggregarsi alla sua nazionale, impegnata nel girone A con i padroni di casa del Qatar, con l’Ecuador e con il Senegal (esordio contro la nazionale africana lunedì 21 novembre alle 17 ora italiana).