Clamoroso dietrofront: il Mondiale è ancora a rischio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15

Il big della Serie A è convocato per il Mondiale, ma ancora a rischio forfait: gli ultimi aggiornamenti sulle sue condizioni

Sta per iniziare il conto alla rovescia verso il Mondiale. Nel weekend, infatti, si disputerà l’ultimo turno dei campionati Nazionali e dalla giornata di lunedì tutti gli occhi saranno rivolti al Qatar. Si parte il prossimo 20 novembre con la gara inaugurale.

Clamoroso dietrofront: il Mondiale è ancora a rischio
Il trofeo della Coppa del Mondo © LaPresse

Nell’avvicinamento al torneo, uno dei grandi dubbi riguarderà Romelu Lukaku. “Ha avuto quel risentimento alla cicatrice, la prossima settimana rifarà un esame, stavolta penso non possa recuperare per l’ultima partita. Dispiace per il ragazzo che ha lavorato tanto per aiutarci. Purtroppo non lo possiamo utilizzare. Lo aspetteremo dopo la sosta, ci può dare una grande mano”, ha annunciato Inzaghi. Il suo 2022 con l’Inter è già finito, in dubbio quello col Belgio, nonostante l’ottimismo del commissario tecnico Roberto Martinez: “Con Romelu abbiamo un piano chiaro. Gli ultimi giorni sono stati positivi per lui e al momento abbiamo la sensazione che potrà giocare un ruolo anche nella fase a gironi. Ma è difficile fare previsioni al riguardo. Dobbiamo prepararci alla fase a gironi, poi inizierà un’altra Coppa del Mondo e abbiamo la sensazione che Lukaku possa sicuramente farne parte, sarà in grado di avere un impatto. Abbiamo uno staff medico esperto: anche Witsel ha avuto un grave infortunio prima dell’Europeo, Kompany nel 2018 e si è messo in forma per la terza partita. Quindi non è un trattamento speciale per Lukaku. È un modo normale di lavorare”. Ieri il bomber belga è stato ufficializzato tra i convocati del CT Martinez. Arrivano, però, ulteriori aggiornamenti.

Belgio, il Mondiale di Lukaku è ancora a rischio

Clamoroso dietrofront: il Mondiale è ancora a rischio
Romelu Lukaku e Lautaro Martinez © LaPresse

Secondo quanto riportato dal ‘Corriere dello Sport’, il Mondiale di Romelu Lukaku è ancora a rischio: in queste ore lo staff medico del Belgio cercherà di capire meglio la situazione di Romelu Lukaku con ulteriori accertamenti strumentali. Decisive saranno le prime settimane di preparazione, si procederà con la massima cautela. L’Inter osserverà interessata e con il fiato sospeso in vista della ripresa fissata a gennaio.