Attacco diretto a Mourinho: “Episodio grave. Ecco che succede ora”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:51

Walter Sabatini, storico dirigente, ha parlato della vicenda legata a Josè Mourinho e Rick Karsdorp: ecco le sue parole e la ricostruzione della vicenda

La giornata di ieri è stata decisamente tumultuosa per la Roma di Josè Mourinho e non prettamente per il risultato ottenuto sul rettangolo verde: un deludente pareggio in casa del Sassuolo di Alessio Dionisi.

Roma, Mourinho al banco degli imputati
Josè Mourinho © LaPresse

I giallorossi infatti, che non sono riusciti a riscattare la sconfitta nel derby contro la Lazio di Maurizio Sarri, hanno vissuto una situazione di tensione nel post gara. Josè Mourinho infatti, manager della Roma, ha puntato il dito contro un giocatore della sua rosa (Rick Karsdorp, ndr) e le sue parole hanno scatenato un vero e proprio terremoto nell’ambiente capitolino. In merito molti si sono espressi nelle ultime ore, uno di questi è Walter Sabatini, intervistato ai microfoni di ‘Sky Sport’: “Dopo quanto accaduto ieri, l’allenatore dovrà vedersi con la dirigenza e rivalutare tutta la rosa facendo delle scelte definitive. Per me l’episodio è di una gravità incredibile, ora questo giocatore è tagliato fuori e a questo punto deve andarsene per forza. Non penso che questo giocatore possa andare a fare la spesa molto tranquillamente”.

Roma – parole Mourinho, Sabatini: “Non si può parlare di tradimento”

Roma, Mourinho al centro
Josè Mourinho © LaPresse

Walter Sabatini, tra l’altro ex dirigente della Roma ha proseguito: “Le sue parole sono state estreme, stiamo parlando di calcio. Vorrei riguardare la partita di Karsdorp per capire a cosa si riferisce Mourinho, perché se parla dell’episodio del gol non penso che la situazione regga, lì è Pinamonti che anticipa Smalling, che resta comunque uno dei migliori. Le gare sono fatte di errori, non si può parlare di tradimento. Di solito i giocatori fanno gruppo e si proteggono a vicenda, ma penso che siano anche legati a Mourinho”.