Ritorno di fiamma per Dalot: un ostacolo per riportarlo in Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:02

Non è stato un turno infrasettimanale positivo per la Roma di Josè Mourinho, che ha pareggiato contro il Sassuolo con annesse polemiche per il post partita infuocato dello Special One. Intanto il mercato a destra offre una suggestione dalla Premier

Dopo il ko rimediato nel derby lo scorso fine settimana, il momento di transizione della Roma prosegue anche in infrasettimanale, con la gara contro il Sassuolo che conferisce solamente un punto alla classifica di Abraham e soci. La buona notizia riguarda proprio il ritorno al gol, e in maniera convincente, del centravanti inglese, peraltro escluso dai Mondiali, mentre il risultato non soddisfa. Mourinho ha quindi catalizzato l’attenzione con le dichiarazioni piuttosto forti del post partita in cui andava dritto contro un calciatore (senza mai farne il nome) ed invitandolo a trovarsi un nuovo club a gennaio, dopo aver evidenziato un atteggiamento non soddisfacente.

Intrigo Dalot: piace a Mourinho ma anche a ten Hag
Jose Mourinho © LaPresse

Lo Special One non ha mai specificato di chi si trattasse anche se il riferimento sembra essere per Rick Karsdorp, entrato poco convinto nella ripresa e distratto anche nella circostanza del pari di Pinamonti.

Calciomercato Roma, intrigo a destra: Dalot piace a Mourinho ma gioca tanto con ten Hag

Intrigo Dalot: piace a Mourinho ma anche a ten Hag
Dalot ©LaPresse

A questo punto, al di là di eventuali nomi per il centrocampo, a gennaio in casa Roma si dovrà guardare nuovamente anche alla fascia destra qualora Karsdorp dovesse davvero accasarsi altrove. In tal senso potrebbe anche tornare in auge il profilo dell’ex milanista Diogo Dalot, accostato anche a Juventus, Real Madrid e Barcellona.

Il laterale lusitano è un nome che è ricircolato tempo fa e che di sicuro al connazionale Josè Mourinho piace. Il classe 1999 ha già militato in Serie A, mostrando buone capacità di adattamento su entrambe le corsie. Il problema principale di un nome tanto stuzzicante è che con ten Hag Dalot ha ripreso a giocare con enorme costanza, divenendo tassello fondamentale per l’economia del gioco del Manchester United. Al netto del contratto in scadenza 2023, la società inglese ha comunque la classica opzione di rinnovo annuale unilaterale con cui tutelarsi. Sulla fascia destra difensiva i ‘Red Devils’ al contrario potrebbero andare a caccia di un volto nuovo alternativo, propendendo per un addio di Wan Bissaka, ormai meno che un comprimario.