Inter-Bologna, Motta non ci sta ed attacca: “Fallo inesistente per tutti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:20

Inter-Bologna, le parole di Thiago Motta al fischio finale della sfida con i nerazzurri. Il tecnico dei felsinei ha colto l’occasione per sottolineare un episodio.

Dopo un inizio incoraggiante, il Bologna è stato letteralmente travolto dal ritorno dell’Inter, che ha chiuso la pratica con un rotondo 6-1. Ai microfoni di DAZN, Thiago Motta ha toccato diversi argomenti, analizzando anche il fallo dal quale è scaturito la punizione che ha portato i nerazzurri a ribaltare la contesa:

Inter-Bologna, Motta non ci sta ed attacca: "Fallo inesistente per tutti"
Thiago Motta

GARA – “Inizio ottimo, siamo entrati bene in partita, tutto il resto è responsabilità mia. Alla fine non possiamo perdere la testa per episodi nel primo tempo, il fallo sul secondo goal è inesistente. Capisco i miei calciatori, stare dentro la partita non è facile, ma la responsabilità è mia.

EPISODIO che ha inciso? Sicuramente incide, non è la prima volta. Non ho niente più da dire su quest’episodio, dopo dovevamo restare in partita. Dopo il 2-1 abbiamo perso un pò il filo del gioco”.

SOSTA – “Lo sapevamo già prima, abbiamo fatto fino ad ora delle buone partite, raccogliendo cose molto positive, oggi è una sconfitta alla quale poter rispondere già sabato sera ritornando in campo, esprimendo il nostro gioco. La sosta è una realtà e va benissimo così, e daremo il tempo ai ragazzi di avere un po’ di riposo e preparare la seconda parte di stagione”.

Inter-Bologna, Motta in conferenza stampa

Motta ha rincarato la dose anche in conferenza, in merito alla punizione del 2-1: Per te era punizione? Non era punizione, chiarissimo, inesistente per tutti. Da quell’episodio in poi, la responsabilità è totalmente mia.”