Ausilio via dall’Inter: clamoroso intreccio con la Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:27

Gli intrecci tra Juve ed Inter potrebbero non riguardare soltanto l’incrocio dello Stadium di ieri sera. Cosa sta succedendo.

Il match di cartello della tredicesima giornata di Serie A è stato sicuramente Juventus-Inter. Confronto-scontro mai banale, che ieri ha visto la squadra di Allegri imporsi 2-0 grazie ai gol nella ripresa di Rabiot e Fagioli, bravi a sfruttare due contropiedi.

Juve-Inter infuocato, intreccio dirigenziale e doppio ribaltone
Dirigenza Inter ©LaPresse

Juve-Inter, però, è anche storia di incroci…sul mercato, o dietro la scrivania. Basti tirare in causa a titolo di esempio quel Beppe Marotta che, dopo aver avuto un ruolo non banale nel processo di ricostruzione della Juve seguito alle macerie di due settimi posti consecutive, sta portando avanti egregiamente il suo lavoro in nerazzurro. Al di là delle ben note vicissitudini contingenti. Oltre al mercato dei calciatori, un ruolo importante potrebbe essere rappresentato dal tourbillon legato ai dirigenti.

Calciomercato Juve ed Inter, intreccio Ausilio-Berta: lo scenario

Juve-Inter infuocato, intreccio dirigenziale e doppio ribaltone
Dirigenza Inter ©LaPresse

La volontà della Juve, infatti, è quella di affiancare a Cherubini un direttore sportivo “navigato”. Ecco perché negli ultimi giorni è ritornato ad essere accostato ai bianconeri il profilo di Cristiano Giuntoli, protagonista indiscusso della ri-costruzione del Napoli. L’abilità del ds di svecchiare la rosa, acquistando prospetti dal futuro assicurato e dall’impatto immediato non è affatto passata inosservata. Tuttavia, come riferito da ‘interlive.it’, un altro nome spendibile per la “Vecchia Signora” potrebbe essere quello di Berta dell’Atletico Madrid, che fa gola anche a diversi club in Inghilterra.

Nel caso in cui Berta dovesse essere stuzzicato all’idea di cambiare aria, non è escluso che i Colchoneros possano dirottare le proprie attenzioni su Ausilio, legato all’Inter da un contratto in scadenza nel 2024. Chiaramente al momento si tratta solo di un’ipotesi che, per quanto suggestiva, resta nel mero campo delle idee. Traccia da monitorare, però, con estrema attenzione, in quanto foriera di possibili sviluppi nel caso in cui tutte le tessere del mosaico dovessero incasellarsi. Ausilio, infatti, potrebbe essere tentato da un’esperienza all’estero, con l’Atletico Madrid come opzione tutt’altro che utopistica.