Pioli perdona Giroud e dà l’annuncio su De Ketelaere: “Lì non giocherà”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:23

Le dichiarazioni del tecnico rossonero in conferenza stampa sull’attaccante, Daniel Maldini e il trequartista belga

E’ servita una magia di Olivier Giroud per battere lo Spezia. Il Milan di Stefano Pioli ha sofferto più del previsto per conquistare i tre punti contro i liguri.

Stefano Pioli in conferenza dopo Milan-Spezia
Stefano Pioli in conferenza

Il primo tempo a San Siro si era chiuso solamente per 1 a 0 nonostante le tantissime occasioni da gol. Puntualmente è così arrivato il pareggio beffa di Daniel Maldini. Tra i giocatori del Diavolo si è pensato di rivivere l’incubo dello scorso anno ma la grande rete del francese ha allontanato i fantasmi liguri.

Il Milan, dunque, vince e rialza la testa dopo il ko contro il Torino. Come detto, ci ha pensato ancora una volta Giroud a decidere la partita. Il francese è davvero l’uomo in più, in questo momento, ma martedì contro la Cremonese non ci sarà.

Stefano Pioli, intervenuto in conferenza stampa, ha già perdonato il suo centravanti per l’espulsione, arrivata per essersi levato la maglia: “Ci teniamo così tanto che siamo pieni di emozioni – afferma il tecnico campione d’Italia -. Capisco Olivier, mi diventa difficile non comprendere quella situazione. E’ troppo bello vedere quelle emozioni, ci sta perdere un po’ la lucidità ma sarà riposato per la prossima partita”.

Milan: idee chiare sul centravanti, sfida a distanza De Ketelaere-Maldini

Stefano Pioli in conferenza dopo Milan-Spezia
Charles De Ketelaere ©LaPresse

Martedì contro la Cremonese, dunque, potrebbe toccare ancora una volta ad Origi giocare da centravanti. Senza il francese, l’alternativa al belga è Rebic, non certo De Ketelaere. Le parole di Pioli spazzano via ogni dubbio: “Domani valuterò le condizioni di tutti, di certo Charles non giocherà centravanti, lì abbiamo Rebic e Origi. Sicuramente Charles potrà essere un’opzione per la partita”.

Pioli fa dunque chiarezza sul ruolo di De Ketelaere, che potrebbe ritrovare una maglia da titolare, ma come trequartista. Dovrà, però, riuscire a battere la concorrenza di Brahim Diaz. Oggi è lo spagnolo il suo antagonista al Milan, domani potrebbe diventarlo Daniel Maldini, che stasera ha rubato la scena ad entrambi.

Il figlio d’arte ha trovato un grande gol, scrivendo una nuova pagina di storia della famiglia Maldini: “Per Paolo non è stato facile – ha detto Pioli in conferenza -, ma penso che meglio di così non potesse andare”. Vittoria per il Milan e gol di Daniel, è davvero la serata perfetta per il Direttore tecnico rossonero.

Anche Gotti ha parlato del suo giocatore: “Non gli ho detto che avrebbe giocato, perché non volevo che spendesse energie prima di scendere in campo – ha ammesso il tecnico dello Spezia in conferenza -. La sua partita mi è piaciuta come spirito, come è andato a cercarsi alcuni spazi e il contributo che ha dato a livello difensivo”.

Per Maldini, quello di oggi, è stato chiaramente solo il primo passo: la speranza dello Spezia e soprattutto del Milan, che ne detiene il cartellino, è che la stagione del giovane trequartista possa essere ricca di soddisfazioni e di gol. E’ presto per parlare di futuro ma il sogno di Daniel è chiaramente quello di tornare ad indossare la maglia rossonera da protagonista.