Xavi ha detto no, la Juventus ha il via libera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:43

Xavi dice no, il Barcellona è costretto a cambiare i propri piani: il rifiuto può spianare la strada per la Juventus

C’è il no di Xavi a frenare i piani di mercato del Barcellona e spianare la strada per la Juventus (ma anche il Milan). I blaugrana hanno la necessità di rinforzare la propria rosa dopo l’avvio di stagione non esaltante con l’eliminazione in Champions.

Juventus, Xavi dice no a Jorginho
Dirigenza Juventus © LaPresse

Se in difesa, anche con l’addio di Piqué, si è alla ricerca di qualcuno che possa andare a completare il reparto, a centrocampista c’è la necessità di far arrivare al Camp Nou un calciatore importante che possa poi, dal prossimo anno, prendere il posto di Busquets. La dirigenza catalana ha individuato il profilo giusto ma Xavi potrebbe far virare su un altro obiettivo per la ‘gioia’ di Juventus e Milan.

Già perché il direttore sportivo Alemany è da tempo a caccia di Jorginho, in scadenza di contratto con il Chelsea. Il regista italo-brasiliano, come raccontato da Calciomercato.it, ha richieste importanti dal punto di vista dell’ingaggio, desideroso di strappare l’ultimo importante contratto della carriera. Seguito anche dal Psg, il suo nome circola da tempo in ottica Barcellona ma, stando a quanto riportato da ‘elnacional.cat’, non sarebbe particolarmente gradito a Xavi. L’allenatore preferirebbe Zubimendi della Real Sociedad: un calciatore più giovane e che già conosce la Liga. Controindicazione è il prezzo con la necessità di sborsare sessanta milioni di euro.

Calciomercato Juventus e Milan, i dubbi di Xavi su Jorginho

Xavi dice no a Jorginho: via libera Juventus
Jorginho © LaPresse

Una cifra elevata, rispetto a Jorginho che arriverebbe in estate gratis. Se alla fine la volontà di Xavi preverrà, Juventus e Milan potrebbero avere maggiori possibilità per arrivare all’ex Napoli. Certo, in ogni caso, la trattativa si preannuncia tutt’altro che semplice. Le richieste di stipendio del centrocampista sono un primo ostacolo da affrontare, oltre alla già citata concorrenza del Paris Saint-Germain.

Jorginho resta comunque un nome apprezzato tanto a Torino, sponda bianconera, che a Milano, sponda rossonera. I prossimi mesi saranno decisivi per il suo futuro con la pista Barcellona che non può essere assolutamente già esclusa.