Gasperini sicuro: “Arbitro? Si può recriminare solo in quell’occasione”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:39

Le parole di Gasperini ai microfoni di DAZN nel post partita della sfida contro il Napoli. Ecco le parole del tecnico dell’Atalanta.

Negli istanti immediatamente successivi al triplice fischio di Atalanta-Napoli, Gasperini si è presentato ai microfoni di DAZN per esternare il suo punto di vista in merito alla prestazione dei suoi ragazzi. Ecco le sue parole:

Gasperini Atalanta-Napoli
Gasperini

GARAEsco da questa partita con la certezza che faremo bene. Ho visto una crescita sia tecnica che fisico-atletica. All’altezza e in alcuni casi sopra al Napoli. Non avremmo meritato di perdere, c’è stato un pizzico di sfortuna. Dobbiamo essere fiduciosi.”

FINALEPenso che l’arbitro nel finale abbia perso un po’ la barra della partita. Nel complesso non ci sono stati episodi eclatanti, è stata una partita molto bella anche da un punto di vista tecnico: lì effettivamente sul recupero è successo un po’…ma è l’unica situazione in ci si può recriminare.

Siamo andati in vantaggio sul rigore, sull’episodio meno limpido. Avevamo creato già altre occasioni, riuscivamo a creare palla a terra. Il Napoli ha sempre grande pericolosità, ma fino a quel momento le occasioni le avevamo create noi. Peccato aver subito goal su una situazione di calcio d’angolo, dove siamo stati lenti. Al di là degli episodi – dove il Napoli ha qualità – noi abbiamo fatto bene. Ero curioso di misurarmi con il Napoli: ho visto ragazzi giovani che possono garantirci di fare bene.

OTTIMISMO – “Non era facile con una difesa come quella del Napoli, abbiamo creato un buon numero di occasioni. La sensazione è che abbiamo attaccato bene. Questa è una squadra che cresce, dovremo migliorare sul gioco del disimpegno da bene. La palla lunga va bene, ma non può essere l’unica situazione. Lookman sta facendo benissimo. C’è fuori Muriel, Zapata cercheremo di migliorarlo il prima possibile. La nostra è una squadra giovane, che cerca di crescere.”

CONFRONTO con il PASSATO “Volete sempre parlare di risultati, posizioni in classifica. Non possiamo ripetere le stagioni passate, anche se non ci tiriamo indietro. Ci sono diversi giocatori che sono andati via, stiamo rigenerando questa squadra anche con i risultati. Squadra che anche rispetto alla gara con il Milan è indubbiamente cresciuta come consapevolezza e qualità tecnica, il campionato è ancora lungo. Anche oggi non so dove possiamo posizionarci, tutto ciò che sarà nelle nostre possibilità.”