TV PLAY | Eliminazione, ma senza rimpianti: “Fregava poco e niente”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:55

Con i match delle italiane in Europa e Conference League di ieri, si è chiusa definitivamente la fase a gironi 

Poteva andare sicuramente peggio la fase a gironi delle formazioni italiane impegnate in Europa. Delle 7 squadre che la scorsa stagione avevano ottenuto la qualificazione in Champions, Europa e Conference League, tutte e 7 sono infatti ancora in corsa per poter alzare un trofeo prestigioso.

Lazio eliminata, Viviano spiega: "E' un fallimento calcolato"
Emiliano Viviano in diretta su TV Play

Solamente Juventus e Lazio non sono riuscite a centrare il passaggio del turno e rimanere in vita nelle rispettive competizioni. A causa del terzo posto i bianconeri sono retrocessi in Europa League, mentre i biancocelesti continueranno il proprio percorso europeo in Conference, dove la Fiorentina ha chiuso il proprio girone con un buon secondo posto che le ha permesso di accedere alla fase successiva.

Per la Lazio ha forse pesato l’assenza di Immobile, come analizzato questo pomeriggio in diretta su Calciomercato.it in onda su Tv Play con l’esperto portiere Emiliano Viviano: “Da qui siamo bravi. Io avrei preferito acquistare un vice-Immobile. Ma se un allenatore chiede due difensori in più e due centrocampisti in più, con Felipe Anderson e Cancellieri falso nove…io non penso che la Lazio esca dall’Europa League perché non c’era un sostituto di Ciro Immobile“.

Lazio eliminata, Viviano spiega: “E’ un fallimento calcolato”

Lazio eliminata, Viviano spiega: "E' un fallimento calcolato"
Feyenoord Lazio ©LaPresse

Sulla fallimentare campagna europea della Lazio, in un girone che non sembrava proibitivo rispetto alle qualità riconosciute alla rosa biancoceleste e al gioco espresso dai ragazzi Maurizio Sarri, Viviano ha aperto una riflessione su quelle che erano le motivazioni del club all’interno della competizione: “Credo che in Europa League sia una sorta di fallimento, magari anche calcolato. Fregava poco e niente“.

Infine, il portiere di proprietà del Fatih Karagümrük, ha dedicato una battuta sulla risposta di Mourinho indirizzata a Tare. “Mou è un grande, erano quattro giorni che aspettava di prenderlo in giro”. Lo Special One, infatti, al termine del match vinto ieri sera dalla sua Roma contro il Ludogorets, non ha risparmiato una battuta al veleno nei confronti del ds della Lazio che pochi mesi fa aveva sminuito la vittoria dei giallorossi in Conference League, definendola come ‘la competizione dei perdenti’.