Marotta via, lo scenario che ribalta l’Inter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:43

L’Inter potrebbe ritrovarsi con un addio inaspettato a fine anno: lo scenario clamoroso che potrebbe stravolgere i piani nerazzurri

L’Inter ha ritrovato la rotta. La squadra nerazzurra, dopo un mese di settembre complicato, ha ingranato le marce alte iniziando a vincere e a risalire la classifica in campionato.

Marotta via dall'Inter
Marotta © LaPresse

In Champions è arrivata una qualificazione, tanto meritato quanto inattesa considerato che quello della squadra di Inzaghi era considerato il girone più complicato.

Invece l’Inter ha saputo buttare il Barcellona fuori dalla competizione con una giornata di anticipo ed ora attende di conoscere l’avversaria negli ottavi di finale. Per Lautaro e soci nel weekend c’è l’importante big match contro la Juventus che darà un altro chiaro segnale sulla stagione in corso, ma intanto è già tempo di proiettarsi al futuro. Si è tenuta qualche giorno fa l’assemblea dei soci a margine della quale Zhang ha confermato, ancora una volta, la volontà di non cedere il club e continuare a governare l’Inter. Ma in seno alla società potrebbe essere un altro clamoroso addio che stravolgerebbe i piani.

Calciomercato Inter, Marotta via: il doppio scenario

Inter, Marotta può lasciare
Marotta © LaPresse

Come si legge su ‘interlive.it‘, Giuseppe Marotta potrebbe anche lasciare l’Inter in anticipo rispetto alla scadenza di contratto prevista nel 2024. Uno scenario non ancora concreto e che parte dall’ambizione dello stesso dirigente di continuare la sua carriera in un ruolo politico.

La Figc potrebbe offrirgli questa opportunità nel prossimo futuro e questo potrebbe rappresentare una motivazione per mettere fine alla sua esperienza all’Inter. Uno scenario che potrebbe concretizzarsi in due modalità: le dimissioni di Marotta, in modo che la società non continui a corrispondergli lo stipendio, o una risoluzione contrattuale. Si tratta però, è bene precisarlo, soltanto di una suggestione al momento, una ipotesi che non può essere esclusa completamente. In attesa di capire se ci saranno novità societarie, c’è il campo che deve parlare: ultime tre partite prima della pausa per i Mondiali con la volontà di fare bottino pieno e ripresentarsi a gennaio con rinnovate ambizioni di successo. Poi ci sarà tempo anche di pensare ad eventuali cambiamenti dirigenziali.