Panchina a rischio in Serie A, nel weekend ultima spiaggia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:12

Altra panchina che può saltare in Serie A, riflessioni in corso che portano all’ultimatum: fine settimana decisivo

Il calendario calcistico per i club incombe, con impegni ravvicinatissimi che continueranno a susseguirsi ancora per qualche settimana fino alla pausa di metà novembre per i Mondiali. Sarà quello un momento importante per i primi bilanci delle squadre di Serie A e non solo, dopo una prima parte di stagione vissuta a tutta.

Panchina a rischio in Serie A, nel weekend ultima spiaggia
Panchina © LaPresse

Ma per qualcuno, i turning point decisivi sono già in arrivo. Non mancano gli allenatori in discussione, che vedono la loro posizione a rischio già da ora, nell’immediato. Con il weekend che potrebbe vedere un nuovo esonero nel nostro campionato: si va verso l’ultimatum.

Cremonese, riflessioni in corso su Alvini: con l’Udinese si gioca tutto

Panchina a rischio in Serie A, nel weekend ultima spiaggia
Massimiliano Alvini © LaPresse

La posizione più a rischio, in questo momento, è quella di Massimiliano Alvini. Il tecnico 52enne, insignito della ‘panchina d’oro’ lo scorso anno in Serie B con il Perugia e al debutto in massima serie, è in bilico, con una Cremonese rimasta all’ultimo posto in solitaria dopo la sconfitta interna contro la Sampdoria e unica squadra senza ancora una vittoria in campionato. La classifica piange, appena quattro pareggi raccolti e sette sconfitte per il resto. I grigiorossi pagano il fatto di avere la peggior difesa, con ben 22 reti incassate (una media di due a partita) e di non riuscire a concretizzare in attacco una mole di gioco che esprime comunque buoni contenuti. Anche contro i blucerchiati, tante occasioni per andare in gol, ma sbattendo contro Audero (che ha anche neutralizzato il rigore di Dessers). Alvini gode della stima da parte della dirigenza grigiorossa e di quella del presidente Arvedi, che però dopo il buon mercato estivo si attendeva decisamente altri risultati. Che l’impatto con la Serie A, in cui la Cremonese tornava dopo ben 26 anni, sarebbe stato duro si poteva immaginare, ma i numeri remano decisamente contro. Le riflessioni sono ancora in corso, ma la sensazione è che il match di domenica contro l’Udinese, allo ‘Zini’, possa rappresentare l’ultima spiaggia per Alvini. Per l’eventuale avvicendamento in panchina, circola il nome di Andreazzoli, già tra le ipotesi estive.