L’Inter lo ‘condanna’: esclusione dal Mondiale, cosa sta succedendo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:45

L’Inter non gli sta portando fortuna e potrebbe condannarlo a restare fuori dal Mondiale. Ora la situazione è sempre più complicata

L’Inter non molla in classifica, anzi è in netta risalita in Serie A, in attesa del match decisivo contro il Viktoria Plzen in Champions League.

L'Inter lo 'condanna': esclusione dal Mondiale, cosa sta succedendo
Inzaghi © LaPresse

I nerazzurri sono già in un momento cruciale della stagione, senza possibilità di essere smentiti. E l’attacco della Beneamata sembra diviso in due opposti che non stanno riuscendo a unirsi al centro. Da un lato, infatti, ci sono Edin Dzeko e Lautaro Martinez che stanno vivendo un momento di forma sfavillante e stanno trascinando i milanesi a suon di gol e ottime prestazione. La partita contro la Fiorentina ne è l’ennesima prova. Poi, però, ci sono anche Romelu Lukaku e Joaquin Correa, e qui arrivano le note stonate. Sì, perché il bomber belga non è a disposizione di Simone Inzaghi praticamente dalla fine di agosto e la sua assenza per infortunio si è fatta sentire non poco negli equilibri del tecnico ex Lazio. Correa, invece, proprio non riesce a decollare con la maglia nerazzurra. Le sue prestazioni sono poche consistenti e spesso Inzaghi lo sceglie solo a partita in corso o lo sostituisce prima del fischio finale. Una situazione che potrebbe incidere anche in Nazionale per l’attaccante.

Correa non decolla all’Inter: il Mondiale ora è a rischio

L'Inter lo 'condanna': esclusione dal Mondiale, cosa sta succedendo
Correa © LaPresse

In questa stagione, Correa ha totalizzato dieci presenze in Serie A, realizzando solo due gol e un assist. In tre partite di Champions League, invece, è arrivato solo un assist. Veramente troppo poco per prendersi un posto da titolare nell’Inter. E nell’Argentina la concorrenza non è da meno, anzi. A poche settimane dal Mondiale, sono tanti i nomi sulla lista di Lionel Scaloni nel reparto offensivo e, secondo quanto riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, a rischiare il posto potrebbe essere proprio Correa. L’ex Lazio, quindi, è chiamato a invertire il trend nelle partite che restano prima della pausa dedicata al Mondiale, altrimenti potrebbe davvero rischiare di vederlo dal divano. Con l’Argentina, il Tucu ha totalizzato 18 presenze in Nazionale maggiore con solo tre gol all’attivo.