Cambia tutto: ora la Juve sceglie lui e cede un big

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:43

Il centrocampo della Juventus resta il solito rebus in vista del futuro, con il rischio di un doppio addio

La Juventus continua la risalita. Dopo la vittoria nel derby col Torino, i bianconeri hanno centrato il secondo successo di fila con il 4-0 rifilato all’Empoli e alcuni giocatori più in mostra di altri. La questione rimane delicata, la squadra di Allegri non può permettersi altri passi falsi anche perché la classifica non è delle migliori. Dal Napoli i punti di distacco sono ancora dieci, dalla Champions League il distacco non è enorme ma quelle davanti corrono. E l’Inter pure è in fase di rimonta, per cui l’affollamento è importante.

juventus rabiot mckennie tottenham calciomercato.it 20221024
Allegri © LaPresse

E allora la Juve deve restare concentrata, anche perché ha pure una ‘mission impossible’ in Champions da provare a tutti i costi a centrare. Domani alle 21 i bianconeri sono attesi dal Benfica in una gara da dentro o fuori, per davvero, contro il Benfica. Di certo Allegri qualche buona notizia la sta ricevendo in questi ultimi giorni, compresa l’ottima verve di alcuni giocatori. In primis Adrien Rabiot, che sta trovando continuità anche in fase realizzativa. Finalmente, verrebbe da dire. Il tecnico toscano ha sempre usato belle parole per il francese, ci ha puntato e ora si sta godendo i frutti. La doppietta con l’Empoli lo dimostra. E sembra passata un’eternità dalla trattativa col Manchester United di quest’estate e ora è tornato prepotentemente al centro del progetto juventino. Tanto che la società adesso vuole puntarci, ma è tutt’altro che scontato visto il contratto in scadenza a giugno.

Calciomercato, ora la Juve deve lottare per tenersi Rabiot. E McKennie può andare

juventus rabiot mckennie tottenham calciomercato.it 20221024
Rabiot © LaPresse

Delle prestazioni di Adrien Rabiot se ne stanno accorgendo i dirigenti della Juventus, ma anche quelli di alcune big europee, che quindi possono garantire l’ingaggio da almeno 7 milioni percepito ora a Torino. Il francese può mettersi d’accordo a febbraio con altri club, ma in fila per la firma c’è soprattutto il club bianconero, che vuole puntare su di lui e non perdere a zero quello che invece può essere un patrimonio da almeno 30 milioni. Cherubini, riporta ‘Tuttosport’, dovrebbe fissare al più presto un vertice, magari prima del Mondiale in modo da evitare rialzi o inserimenti. Da parte dell’entourage di Rabiot, quindi della mamma Veronique, c’è disponibilità ad ascoltare la proposta della Juve, nonostante la suggestione Premier League.

Chi invece potrebbe lasciare la Juventus è Weston McKennie: secondo il quotidiano torinese, il Tottenham si starebbe muovendo per l’americano. Paratici, per una questione di liste, per portarlo a Londra già a gennaio dovrebbe prima escludere qualcuno, ma non è un problema. Anzi, l’indiscrezione è che l’ex Cfo della Juve – che aveva portato McKennie in bianconero – sarebbe pronto a un’offerta intorno ai 30 milioni di euro. Con queste premesse, in caso di proposta l’affare può andare davvero in porto, anche perché a gennaio gli spazi per lui saranno ridotti con il ritorno di Pogba. E, se dovesse partire McKennie, non è escluso che Cherubini decida di non rimpiazzarlo dando così più spazio a Miretti e Fagioli.

Il cappellino ufficiale della Juventus

Prezzo Di Listino:
15,86 €
Nuova Da:
13,91 € In Stock
acquista ora