Dalla clausola choc all’interesse della Roma: così Gonçalo Ramos ha stregato le big

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:47

Paragonato a Joao Felix in Portogallo, Gonçalo Ramos è uno degli attaccanti maggiormente considerati dagli operatori di calciomercato

Ad un certo punto il Benfica ha preso la decisione di blindarlo per mandare un segnale alle pretendenti: è successo lo scorso aprile, sei mesi fa, clausola da 120 milioni di euro e avviso recapitato a Paris Saint Germain, Manchester United, Newcastle. Diciamo che Gonçalo Ramos ha fatto di tutto per mettere i suoi dirigenti in questa condizione: sette gol nella passata stagione in campionato e uno in Champions, mai scelta è stato più lungimirante, visto che la partenza dell’attaccante portoghese del Benfica, in questa stagione, è di quelle che si fanno notare: 16 partite, 10 gol e 6 assist tra campionato e palcoscenico europeo delle qualificazioni di Champions (nella fase a gironi di questa edizione è ancora a secco).

Calciomercato Roma, asta pazzesca per Gonçalo Ramos
Gonçalo Ramos e Bremer ©LaPresse

E pensare che anche la Roma si era avvicinata molto a Gonçalo Ramos: Il Benfica di cui da poco è presidente Rui Costa è stata la casa professionale del gm giallorosso Tiago Pinto, che al fianco dell’asso portoghese ha lavorato sul mercato fino a che non si è trasferito a Trigoria. Ora la sensazione è che il ragazzo sia finito sotto radar che non lo ritengono più troppo abbordabile per le strategie offensive di Mourinho, ma attenzione perché quando ci sono obiettivi portoghesi di mezzo, la Roma anche attraverso lo charme professionale del suo allenatore può trovare strade impensabili. Anche perché sappiamo come le clausole siano “armi” messe lì per essere discusse e riviste a fronte di offerte giudicate congrue.

Parliamo di un attaccante che Tiago Pinto conosce ovviamente molto bene. Al Benfica è arrivato nel 2013, quando aveva 12 anni, gli inizi sono nell’Olhanense, il club di Olhao, paesino sull’Atlantico dove il ragazzo è nato. Giocava da mezzala e trequartista finché non hanno prevalso certe doti tecniche affinate durante la sua crescita: i mezzi tecnici, lo strappo, il fiuto del gol, la rapidità di esecuzione, ne hanno fatto un giocatore offensivo capace di agire da seconda punta ma anche come unico terminale della manovra.

Calciomercato Roma, possibile intreccio Abraham-Ramos

Calciomercato Roma, intreccio da 80 milioni
Tammy Abraham ©LaPresse

Molti lo paragonano a Joao Felix, ora all’Atletico Madrid. Nella storia delle punte predestinate Gonçalo Ramos può aggiungere una doppietta all’esordio (21 luglio 2020, 4-0 finale al Desportivo Das Aves) roba che appartiene solo a quelli forti per vocazione. C’è da dire che tra i giganti che ora circondano l’attaccante del Benfica, la Roma ha scelto un profilo più basso, meno visibile, ma molto attento a quello che potrà accadere. Di certo il contratto scritto nella pietra fino a giugno 2026 non offre molti margini di manovra: ma per dirne una, se il Chelsea decidesse la prossima estate di riprendermi Tammy Abraham versando gli 80 milioni concordati nelle casse giallorosse allora Tiago Pinto qualche margine di manovra lo avrebbe.

La concorrenza, come detto, è di altissimo profilo. E se la stagione di Gonçalo Ramos continuasse a viaggiare su questi numeri, prevedere gli scenari futuri diventerebbe davvero impresa improba.