Conte furioso ad Old Trafford: “Testa di c***o”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:55

In Premier League si è tenuto un intenso turno infrasettimanale con il big match tra Manchester United e Tottenham ad attirare le maggiori attenzioni per diversi motivi. KO la squadra di Conte che richiama anche in modo vivace un ex juventino

Tempo di turno infrasettimanale in Premier League con i fari puntati soprattutto sulla grande sfida che ha visto contrapposte ad Old Trafford il Manchester United di Erik ten Hag e il Tottenham di Antonio Conte. Gara d’alta classifica, con i ‘Red Devils’ impegnati in una rincorsa alle posizioni più nobili. Sono proprio Bruno Fernandes e soci a portare a casa il bottino pieno con un secco 2-0 contro una diretta rivale per la zona Champions. Nelle altre gare il Liverpool batte 1-0 il West Ham con un gol di Nunez mentre arriva un mezzo passo falso da parte del Chelsea che pareggia 0-0 in trasferta contro il Brentford.

Conte furioso con Bentancur: "Passa la palla testa di c***o"
Conte © LaPresse

A catalizzare le maggiori attenzioni è però proprio la serata di Old Trafford dove non poteva di certo passare sotto traccia il gesto di Cristiano Ronaldo, rimasto ancora una volta in panchina per tutta la gara e andato poi prima del fischio finale negli spogliatoi. Nervi tesi però anche sul versante opposto dove Antonio Conte non ha particolarmente digerito la serata.

Tottenham-Bentancur, partita disastrosa e quel rimprovero furioso di Conte

Conte furioso con Bentancur: "Passa la palla testa di c***o"
Bentancur © LaPresse

Dopo quattro risultati utili consecutivi il Tottenham deve fare nuovamente i conti con il sapore della sconfitta e lo fa proprio al cospetto di una diretta rivale. Una serata dunque ricca di nervosismo e tensione anche per gli ‘Spurs’ con Conte protagonista anche di un richiamo piuttosto forte nei confronti di un ex calciatore juventino.

Sul finire del primo tempo è arrivato un rimprovero furibondo da parte dell’allenatore ex Inter diretto a Rodrigo Bentancur: “Passa la palla testa di c***o”. Parole forti nel contesto di una prova comunque piuttosto insufficiente per il centrocampista uruguaiano sostituito all’88’ e complessivamente protagonista di troppi errori in un clima poco sereno come quello di ieri sera. Il richiamo di Conte è stato forte ma non è bastato: al rientro dagli spogliatoi lo United ha infatti costruito il successo con le reti di Fred e Fernandes.