Lautaro Martinez, non solo il gol: quanti pensieri ‘fuori campo’

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:59

Il digiugno di gol interrotto da Lautaro Martinez col Barcellona potrebbe aver avuto anche motivazioni extra-campo molto importanti

Lautaro Martinez ha incornato il Barcellona, andando molto vicino a ‘matarlo’. Alla fine il 3-3 del Camp Nou lascia tutto aperto per la qualificazione agli ottavi di Champions League, con i nerazzurri che però hanno il destino nelle proprie mani. Alla squadra di Inzaghi basterà vincere contro il Viktoria Plzen per passare.

lautaro martinez inter causa ex agente calciomercato.it 20221015
Lautaro Martinez © LaPresse

Il match giocato contro i blaugrana mercoledì sera entrerà comunque nella storia per le emozioni e i ribaltamenti di fronte clamorosi nel risultato. E anche perché può essere la svolta ulteriore nella testa dell’Inter e di alcuni giocatori, vedi appunto Lautaro Martinez. Dopo una partenza sprint, il ‘Toro’ si è fermato, non ha segnato per otto partite, ovvero un mese e mezzo. La partita dell’argentino è stata di alto livello, soprattutto nel secondo tempo. L’Inter ha bisogno del suo 10, anche perché le assenze di Lukaku e Correa si sono dimostrate molto pesanti, pure a livello di rotazioni. Lautaro le ha giocate praticamente tutte, non ha potuto quasi mai rifiatare e il digiuno di certo non lo ha aiutato anche a livello mentale.

I crucci di Lautaro Martinez: dalla causa con l’ex agente al rischio Mondiale

lautaro martinez inter causa ex agente calciomercato.it 20221015
Lautaro Martinez © LaPresse

Un periodo complicato per Lautaro Martinez, che non è escluso sia dovuto un po’ anche a delle vicende extra-campo che potrebbero averne minato la tranquillità. A scriverlo è l’edizione odierna di ‘TuttoSport, in relazione alla causa con il suo ex agente Beto Yaque che gli avrebbe chiesto più di 10 milioni di euro di risarcimento per aver interrotto il rapporto professionale. Martinez ha infatti scelto di affidare la procura ad Alejandro Camano, con cui poi ha rinnovato con l’Inter fino al 2026 per circa 6 milioni più bonus. Entro la fine dell’anno dovrebbe tenersi la prima udienza, dopo che ogni tentativo di chiuderla in maniera pacifica sono andati a vuoto. E lo stesso Lautaro – scrive sempre il quotidiano torinese – avrebbe chiesto a sua volta 5 milioni ai suoi ex procuratori.

I timori del ‘Toro’ sarebbero aumentati anche per un’altra vicenda in ballo, ovvero quella sui diritti di immagine, ceduti a una società che ha sede negli Emirati Arabi nel periodo in cui giocava al Racing Avellaneda, rinnovando l’accordo prima di arrivare all’Inter. E che, teoricamente, ne avrebbe impedito un trasferimento. Una situazione simile a quella che ha creato non pochi problemi a Paulo Dybala. Non solo, perché – continua ‘Tuttosport’ – un altro pensiero di Lautaro Martinez è la vicenda che sta vedendo protagonista Rodrigo De Paul. L’argentino dell’Atletico rischierebbe la partecipazione al Mondiale, in quanto è stato denunciato dalla ex moglie e in Qatar non è consentito l’ingresso a chi ha una causa pendente o ha la fedina penale sporca. La federcalcio albiceleste si starebbe già muovendo in tal senso, il giocatore dell’Inter è preoccupato circa le analogie tra il suo caso e quello di De Paul. Ma, come conclude il quotidiano, il ‘Toro’ non rischia il Mondiale in quanto i procedimenti non sono ancora iniziati o sono in fase embrionale.