Barcellona-Inter ad alta tensione: “Avranno il fuoco dentro”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:44

Barcellona-Inter ad alta tensione, Calhanoglu avvisa i compagni in vista del match del Camp Nou: “Avranno il fuoco dentro”. Le dichiarazioni del fantasista turco

È vigilia di Champions League per l’Inter di Simone Inzaghi. I nerazzurri sono attesi domani sera dall’infuocata trasferta del ‘Camp Nou’ dopo le polemiche del match di andata da parte del Barcellona di Xavi.

Barcellona-Inter ad alta tensione: "Avranno il fuoco dentro"
Hakan Calhanoglu esulta dopo il gol al Barcellona © LaPresse

L’ambiente sarà infuocato e Lautaro e compagni sono chiamati all’impresa sul campo della squadra blaugrana, che è quasi obbligata a vincere per continuare a sperare nel passaggio del turno. A ‘Prime Video’, il match-winner dell’andata, Hakan Calhanoglu, ha presentato così il match: “Loro sono forti, hanno giocatori importanti. Noi eravamo mentalmente pronti. Quando esci in campo lo sai che devi dare il massimo. Noi lavoriamo come squadra in campo. Non da soli. Martedì abbiamo lavorato l’uno per l’altro. Con voglia, coraggio, cuore. Ora vogliamo solo pedalare e lavorare”. Sulla partita di sette giorni fa: “Prima della partita Onana e Romelu (Lukaku, ndr) sono venuti da me e mi hanno detto di provare a calciare in porta sulla destra e ho tirato molto bene. Loro saranno arrabbiati e con il fuoco dentro. Sappiamo che sarà difficile ma daremo il massimo. Se lavoriamo così in campo, 90 minuti fino alla fine, non credo che altre squadre abbiano la possibilità di vincere contro di noi”.

Inter, Calhanoglu sul Barcellona e non solo: “A Lukaku ho detto…”

Barcellona-Inter ad alta tensione: "Avranno il fuoco dentro"
Hakan Calhanoglu con la maglia dell’Inter © LaPresse

Il turco ex Milan è attualmente utilizzato da Simone Inzaghi nel ruolo chiave dell’infortunato Brozovic: “Non sono abituato in questo ruolo, al posto di Brozovic. Ma in Nazionale giocavo sempre così, con un altro mediano vicino a me. Qui ero da solo. Barella e Mkhitaryan mi hanno dato una grande mano e abbiamo fatto un gran lavoro all’andata”. Infine, sul ritorno in campo di Lukaku: “Ho detto a Romelu di accelerare un po’. Normale che manchi un giocatore come lui. Lui lavora veramente bene e fa il massimo per tornare in squadra. Uno che tiene la palla con la sua forza sicuramente aiuta”.