TV PLAY | Caos Inter: “Handanovic poco lucido, l’alternanza fa danni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:46

Sino a questo momento Onana è stato utilizzato da Simone Inzaghi solamente nei match disputati in Champions League

Il caso alternanza sta diventando di giorno in giorno sempre più spinoso per l’Inter. Simone Inzaghi ha spiegato che attualmente non esiste un solo titolare e che valuterà solamente di partita in partita chi schierare tra Samir Handanovic e André Onana.

TV PLAY | Caos Inter: "Handanovic poco lucido, l'alternanza fa danni"
Sebastien Frey su TV Play

Della pericolosa alternanza in casa nerazzurra ha parlato Sebastien Frey questo pomeriggio in diretta ai microfoni di Calciomercato.it sul canale Twitch di TvPlay: “Purtroppo è una situazione di cui parlo da inizio stagione, da quando è stato confermato l’acquisto di Onana sapevamo che sarebbe arrivato non per fare il secondo. Dall’altra parte Handanovic per quanto fatto in questi anni deve ricevere solo applausi e rispetto. Però, quando vedi un portiere meno lucido, che si tuffa sempre meno, devi iniziare a prendere in considerazione l’idea di voltare pagina e forse Samir fa fatica a farlo, questo crea questo equivoco. Si è creata anche una situazione difficile, a ogni gol preso partono critiche talvolta anche ingiuste per Handanovic. Onana a me è sempre piaciuto, contro Bayern Monaco e Barcellona ho visto ancora incertezze però, se nell’uscita che fa contro il Barcellona non fosse stato fischiato fallo forse saremmo qui a portare avanti il dibattito in modo diverso”.

Discorso simile per la Nazionale Francese che per il prossimo Mondiale sarà chiamata a scegliere tra Lloris e Maignan: “Viste le prestazioni, visto quanto si è inserito velocemente Maignan e la leadership che ha acquisito in una squadra come il Milan… Quello che mi ha colpito di Maignan è che fin da subito è parso nel Milan da tantissimo tempo. Va considerato comunque che Lloris in nazionale è il capitano, è un’icona e un leader per Deschamps. Penso che sarà la sua ultima competizione, questo è quello che vedo. Post Mondiale Maignan si prenderà credo la casacca da titolare”.

Serie A, Frey nomina il suo erede: “Mi rivedo in Meret”

TV PLAY | Caos Inter: "Handanovic poco lucido, l'alternanza fa danni"
Alex Meret ©LaPresse

Tra i portieri del nostro campionato, Frey ha nominato Meret come possibile suo erede: “Ho visto degli interventi di Meret, mi ricordava un po’ me nel modo di parare, esplosivo, istintivo. Poi non so dirti se ci sia un nuovo Frey o un nuovo Buffon. Io come altri abbiamo lasciato un segno importante nel calcio italiano e non solo, spero ci sia una nuova generazione di portieri. Ho visto Carnesecchi che ha fatto una grande stagione alla Cremonese, mi aspettavo di vederlo fin da subito in Serie A, purtroppo ha avuto questo infortunio alla spalla che lo ha bloccato”.

Sull’alternanza l’ex estremo difensore ha infine le idee chiarissime: “Sì l’alternanza può danneggiare i due portieri, inizialmente ci dev’essere una gerarchia impostata. Poi può succedere altro, infortuni, squalifiche, che portano a far giocare il secondo, ma quando c’è un’alternanza costante non ho mai visto grandi risultati. Penso per esempio al PSG quando c’erano Trapp e Areola, al Psg c’è Spinelli a preparare i portieri e lo conosco bene. Mi ha detto anche lui che in allenamento non si crea un bel clima così”.