Clausola e terremoto Haaland, l’annuncio UFFICIALE

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30

Erling Haaland sta bruciando ogni record con la maglia del Manchester City. Ora è tutto chiaro per quanto riguarda la clausola rescissoria 

Erling Haaland è un nome a cui ormai siamo abituati, ma di cui sentiremo ancora parlare tantissimo sulla scena internazionale.

Clausola e terremoto Haaland, l'annuncio UFFICIALE
Haaland ©LaPresse

L’attaccante norvegese ha firmato anche ieri sera una doppietta nell’ampia vittoria del Manchester City con il Copenaghen in Champions League. Per lui si tratta del quinto gol in sole tre partite andate in scena in quest’edizione nella massima competizione europea e Pep Guardiola l’ha anche sostituito al termine del primo tempo, altrimenti avrebbe ulteriormente aumentato il suo score. Numeri da paura che arricchiscono quelli già importantissimi messi in cascina e lo portano a 28 reti realizzate in 23 partite di Champions League. I Citizens se lo godono, ma negli ultimi giorni ha iniziato a circolare con insistenza la voce che la clausola rescissoria presente nel suo contratto potesse portarlo lontano dalla Premier League: la situazione è stata prontamente chiarita.

Niente clausola rescissoria: il Manchester City non vuole perdere Haaland

Clausola e terremoto Haaland, l'annuncio UFFICIALE
Haaland ©LaPresse

Il Manchester City, infatti, non ha alcuna intenzione di perdere Haaland nel prossimo futuro. Il calciatore è in scadenza a giugno 2027, tra 5 anni e non c’è nessuna clausola con cui il bomber potrebbe liberarsi. Si parlava di una via d’uscita nel 2024, di cui il Real Madrid avrebbe potuto approfittare, ma lo stesso City avrebbe negato la sua esistenza a ‘SkySports’. Anche Guardiola si era esposto sulla questione: “Non è vero, non ha una clausola risolutiva specifica per il Real Madrid o per qualsiasi altra squadra. Non è vero, cosa posso dire? Ho la sensazione che qui sia incredibilmente felice”. Felicità che sicuramente è già ricambiata in un matrimonio idilliaco a suon di gol e vittorie che andrà avanti ancora per diversi anni.

Inoltre, ricordiamo che il padre del calciatore aveva aperto a un possibile trasferimento di Haaland in Serie A negli scorsi giorni, nell’ottica di un campione che avrebbe voluto spostarsi ogni due o tre stagioni e mettersi alla prova in tutti i campionati. Questa prospettiva, però, rischia di svanire all’orizzonte e non ci sono margini di fuga per l’attaccante.