Ronaldo ‘umiliato’ dallo United: “Senza rispetto, aveva cinque offerte”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:59

Cristiano Ronaldo è diventato un vero e proprio caso, con la quinta panchina consecutiva dall’inizio: le parole durissime del grande ex

Cristiano Ronaldo sta vivendo un momento che difficilmente per un giocatore della sua caratura ci si sarebbe potuto aspettare. Il portoghese ha giocato in Premier League una sola partita da titolare e per 90 minuti, lo 0-4 storico subito dal Brentford. Per il resto ha sempre cominciato dalla panchina e ieri nella disfatta nel derby col City non è addirittura neanche entrato in campo.

ronaldo manchester united panchina keane calciomercato.it 20221003
Cristiano Ronaldo © LaPresse

“Non lo avrei fatto entrare mai in campo per rispetto di Cristiano Ronaldo e della sua grande carriera”, ha detto ten Hag nella conferenza postpartita. Chissà se il portoghese è d’accordo, non avendo ancora segnato gol in campionato (solo uno contro lo Sheriff in Europa League, l’unico della stagione). Di certo CR7 sta vivendo un momentaccio nella sua vita, tanto che ha chiesto aiuto a un amico psicologo. Alcune settimane fa aveva pubblicato su Instagram una foto con Jordan Peterson, uno psicologo clinico molto famoso in Inghilterra. E lo stesso specialista aveva poi ammesso: “Abbiamo parlato di ciò che voleva in futuro e di alcuni degli ostacoli che sta affrontando. Ha avuto dei problemi nella sua vita qualche mese fa, un suo amico gli ha mandato dei miei video. Poi ha letto uno dei miei libri e l’ha trovato utile, voleva parlare”.

Keane contro il Manchester United: “Nessun rispetto per Ronaldo. Dovevano lasciarlo andare”

ronaldo manchester united keane calciomercato.it 20221003
Cristiano Ronaldo © LaPresse

Cristiano Ronaldo si è visto ridurre lo stipendio, come tutti, dopo la mancata qualificazione in Champions League del Manchester United. Il portoghese voleva andare via, ma la società ha lasciato filtrare che non ci fossero grandi offerte e che il giocatore non si sarebbe mosso né in estate né a gennaio. Una decisione che non è piaciuta affatto a una leggenda dei Red Devils come Roy Keane: “Lo United sta mostrando mancanza di rispetto verso Ronaldo. Penso che avrebbe dovuto essere ceduto quest’estate. Non credo che l’allenatore avrebbe dovuto tenerlo stretto solo per farlo sedere in panchina. È uno dei più grandi giocatori di sempre e aveva la possibilità di andarsene quest’estate. L’ipotesi che non avesse piste in uscite è spazzatura. Aveva quattro o cinque ottime opzioni”.

Keane, intervenuto su ‘Sky Sport’, ha spiegato: “Ok, Martial entra e segna due volte, quindi si può anche giustificare, ma questo schema potrebbe diventare brutto a lungo termine. Cristiano sarà sicuramente motivato con il Mondiale in arrivo, ma se è sempre seduto in panchina non va bene. Lo United non ha mostrato altro che mancanza di rispetto nei confronti di Ronaldo e avrebbe dovuto lasciarlo andare quando si è presentata l’occasione. So per certo che aveva delle opzioni, trattenerlo per sedersi in panchina è ridicolo per un giocatore della sua statura. Se guardi al suo record di gol, aveva ottime possibilità come chiunque altro di segnare. La gente è ossessionata dal pressing, ma se metti la palla nelle zone giuste, lui segnerà”.