“Serviva più attenzione”: Rocchi dice tutto su Empoli-Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:44

Il designatore arbitrale di Serie A e B si è espresso sull’episodio del ‘Castellani’ che ha contraddistinto l’ultimo weekend di campionato

“Sono contento che gli arbitri stiano lavorando nella stessa direzione. Ci stiamo avvicinando all’Europa con i numeri arbitrali tecnici, è questo il nostro obiettivo”. Così Gianluca Rocchi a ‘Radio Anch’io lo Sport’, programma andato in onda su ‘Radio Rai’.

Empoli-Milan, 'caso' rimessa laterale: parla Rocchi
Gianluca Rocchi ©LaPresse

Il designatore di Serie A e B si è poi espresso sugli episodi che hanno contraddistinto l’ultimo weekend. In primis su quello che ha fatto e continua a far più discutere, la rimessa laterale di Tonali in Empoli-Milan che ha portato al vantaggio rossonero di Rebic: “Dico la verità, dovevamo essere più attenti – il mea culpa di Rocchi – E’ l’unica sbavatura di una giornata ottimale, questo lo dico con orgoglio. Ci sono state prestazioni arbitrali di altissimo livello, compresa quella di Aureliano a Empoli che, eccezion fatta per questo episodio, è stata ottimale”.

RIGORI – Ci sono state polemiche anche per i penalty concessi al ‘Via del Mare’, nella gara tra Lecce e Cremonese: “Se sono stati due rigorini? Erano due rigori chiari, concessi senza l’ausilio del Var. Non c’era invece quello in Sampdoria-Monza, in questo caso è stato bravo il Var a toglierlo”.

Ieri il debutto in Serie A di Ferrieri Caputi, Rocchi: “Ben vengano altre donne arbitro”

Sassuolo-Salernitana: esordio per Ferrieri Caputi
Maria Sole Ferrieri Caputi ©LaPresse

Sempre a proposito di arbitri, ieri in Serie A – al ‘Mapei Stadium’, dove è andata in scena Sassuolo-Salernitana – ha debuttato il primo fischietto donna, Maria Sole Ferrieri Caputi: “Se ci saranno altre donne arbitro in futuro? Nel mio gruppo di A e B non ne ho, ci sono due assistenti molto brave, una delle quali si è già vista in massima serie. Magari ci stanno lavorando in Serie C, però quello non rientra nei miei compiti. Ben vengano comunque altre donne arbitro…”.