Per Ronaldo la svolta è arrivata: anche ten Hag dice sì

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:19

Il Manchester United vive un momento particolarmente complimento nel quale si inserisce una decisione su Ronaldo: è la svolta

Non erano certo queste le promesse quando ten Hag è arrivato al Manchester United. L’ex Ajax ha ricevuto il compito di riportare in alto i Red Devils e per farlo ha avuto praticamente carta bianca. Così tutti i calciatori sono stati messi in discussione, a partire da Ronaldo, relegato in panchina e impiegato in Premier League solo per scampoli di match. Una scelta che non sta certo pagando, a giudicare dalla disfatta nel derby contro il City. Il 6-3 rifilato dalla squadra di Guardiola porta lontano lo United dalla vetta della classifica: nove punti dall’Arsenal, già tre sconfitte in campionato e, al momento, fuori dalla zona Champions.

Normale che ci si interroghi sulle scelte fatte, soprattutto quelle relative all’uomo simbolo della squadra: CR7. Contro il City ha assistito in panchina alla disfatta, ten Hag ha preferito non farlo entrare per “rispetto alla sua storia” ma la decisione ha sollevato polemiche. Ma la scelta più importante è stata quella compiuta in estate quando Ronaldo voleva andare via e la cessione non si è concretizzata. Ora però si è arrivati ad un punto di svolta.

Calciomercato United, Ronaldo via a gennaio

A scrivere della novità sul futuro di Cristiano Ronaldo è il ‘The Telegraph’ che analizza il momento del Manchester United e svela il cambio idea di ten Haag. Stando al quotidiano, infatti, il tecnico olandese non si opporrebbe alla cessione a gennaio del portoghese. Dovesse arrivare una offerta ritenuta idonea, l’allenatore darebbe il via libera all’addio a stagione in corso di CR7.

Dal canto suo, l’attaccante spera di poter avere un maggior minutaggio da qui al mondiale. Una premesse per fare bene in Qatar e dimostrare di essere ancora in grado di fare la differenza, in modo da attirare l’interesse di qualche club che disputa la Champions. E’ quella la sua ‘ossessione’ e ora con il via libera di ten Hag serve solo un club già a gennaio che si faccia avanti per accontentarlo