“Durerà poco con questo allenatore”. La bufera travolge anche la Juve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:44

La Juve potrebbe essere coinvolta in un intreccio decisamente interessante sul calciomercato. L’allenatore ha già deciso cosa fare

Il calcio moderno ha regole diverse da quelle che potevano funzionare anche solo fino a qualche anno fa.

"Durerà poco con questo allenatore". La bufera travolge anche la Juve
Agnelli e Nedved ©LaPresse

Non serve guardare per forza a squadre come Manchester City, Barcellona e Bayern Monaco per rendersi conto che dal punto di vista tecnico e tattico molte cose sono cambiate. E ci stiamo riferendo soprattutto all’impostazione della manovra dal basso. Se n’è parlato tanto, probabilmente troppo: un dibattito alimentato da qualche errore pesante da parte dei portieri, oppure da qualche magia che ha permesso alla propria squadra di arrivare direttamente a segnare tramite una rete di passaggi difficili, ma proficui. Un tema che è caldo anche in Premier League, dove Erik ten Hag è simbolo di un gioco di questo tipo e pian piano vuole assolutamente portare il Manchester United a dominare stabilmente la partita. Ma ciò avrà per forza di cose delle conseguenze.

Rivoluzione al Manchester United: resta invischiata anche la Juve

"Durerà poco con questo allenatore". La bufera travolge anche la Juve
David de Gea ©LaPresse

Ne ha parlato anche Gary Neville attraverso un podcast in cui ha analizzato la situazione nel dettaglio: “Sappiamo tutti dove Erik ten Hag vuole portare il Manchester United. Vuole il 75% di possesso, vuole giocatori in grado di gestire la palla. Non solo a centrocampo, ma anche i difensori devono gestire la palla, il portiere deve essere brillante nell’impostazione dell’azione”.

Questo avrebbe una ricaduta diretta sul calciomercato: “E ho il sospetto che la carriera di David de Gea al Manchester United sarà probabilmente di breve durata sotto la guida di Erik ten Hag, perché sarà assolutamente irremovibile sul fatto che la sua filosofia di giocare da dietro, giocare la manovra a centrocampo, giocare quei piccoli passaggi rischiosi che vediamo fare sempre dal City e da Ederson e che non vediamo più come rischiosi perché lo fanno molto bene, è qualcosa per cui sta lottando e che vuole raggiungere“.

E la Juventus? Beh, per sostituire de Gea sul taccuino del Manchester United c’è anche il nome di Wojciech Szczesny e viceversa l’estremo difensore spagnolo è stato avvicinato ai bianconeri. Ma non sono le uniche soluzioni sul tavolo: i Red Devils, infatti, hanno messo nel mirino anche Jan Oblak. Allo stesso tempo, il portiere dell’Atletico Madrid piace anche al PSG che potrebbe cedere Gianluigi Donnarumma. E qui tornerebbe ancora in gioco la Juve, in un intreccio internazionale per i portieri che avrebbe dell’incredibile. Ma prima tutto parte da Manchester.