Il Barcellona deve ancora pagarlo: per Milan e Juventus è l’occasione giusta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:12

Non lo hanno ancora pagato, il Barcellona può cederlo già a gennaio: per Juventus e Milan è l’occasione giusta

Nonostante le difficoltà economiche, il Barcellona tra lo scorso gennaio e l’estate 2022 è riuscito comunque a mettere insieme un’ottima campagna acquisti.

Ferran Torres, occasione Juve e Milan
Xavi © LaPresse

Nel giro di sei mesi sono arrivati giocatori molto importanti, Lewandowski su tutti, ma anche Kounde, Raphinha, Kessie, Christensen e prima ancora Ferran Torres e Aubameyang (poi ceduto).

Al momento però non tutti questi acquisti sono stati pagati e questo potrebbe portare il club catalano a fare delle scelte drastiche già nella sessione invernale. In particolare, le ultime indiscrezioni provenienti dall’Inghilterra, raccontano di un Manchester City che attende ancora quasi cinquanta milioni di euro con solo tre milioni circa già pagati. Una situazione che, soprattutto considerato il fatto che lo spagnolo non è un perno della squadra di Xavi, potrebbe portare ad un addio già nel mese di gennaio.

Calciomercato, Juventus e Milan su Ferran Torres

Juventus e Milan, occhi su Ferran Torres
Ferran Torres © LaPresse

Se davvero il Barcellona dovesse prendere la decisione di cedere il 22enne, Juventus e Milan potrebbero essere due squadre potenzialmente interessate. I rossoneri, ad esempio, possono utilizzare Ferran Torres a destra, dove Junior Messias e Saelemaekers non convincono in pieno, ma anche pensare a lui come possibile sostituto di Leao, qualora il portoghese dovesse andare via.

Anche la Juventus ha la necessità di rendere più qualitativo il proprio attacco e magari dare un’alternativa in più ad Allegri. In bianconero Torres potrebbe consentire al tecnico di giocare con il tridente offensivo, dando un’alternativa in più ora che tornerà anche Chiesa. Il tutto ovviamente va messo poi in sintonia con l’aspetto economico e qui potrebbe nascere qualche problema. Con i 50 milioni che il Barça deve dare ancora al City, impossibile pensare ad una valutazione inferiore del calciatore, nonostante nell’anno al Camp Nou il 22enne abbia giocato poco e al di sotto dei suoi standard. Il suo nome è comunque da seguire, così come Juventus e Milan seguono la sua situazione. Se davvero sarà addio, bianconeri e rossoneri sono pronti a sfruttare l’occasione.