Atalanta-Fiorentina, VAR decisivo: cartellino rosso revocato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:03

Atalanta-Fiorentina, Var decisivo: la decisione del’arbitro è stata ribaltata. In un primo momento, si era optato per un cartellino rosso.

Da pochi istanti si è chiuso il primo tempo di Atalanta-Fiorentina, partita intensa e vibrante, nella quale entrambe le compagini hanno espresso un calcio propositivo.

Atalanta-Fiorentina Espulsione Kouamé
Kouamé ©LaPresse

Dopo un avvio veemente degli ospiti, i padroni di casa hanno con il tempo preso le misure, creando i presupposti per passare in vantaggio in un paio di circostanze, affidandosi a veloci ripartenze. Verticalizzazioni che hanno esaltato le qualità dei trequartisti di Gasperini, che però stanno facendo fatica ad emergere dalla solida marcatura opposta dai centrali Viola. La partita, però, sarebbe potuta svoltare al 40‘, quando l’arbitro Irrati in un primo momento aveva deciso di espellere Kouamé, intervenuto a gamba alta su De Roon, in gioco pericoloso. Richiamato al monitor dal VAR, Irrati è ritornato sui suoi passi, decidendo di revocare l’espulsione all’esterno offensivo di Italiano, che sicuramente avrebbe destato molte polemiche.

Episodio che sicuramente avrebbe cambiato l’inerzia della gara. Tuttavia, il dietrofront è parso assolutamente ineccepibile: come confermato dallo stesso Luca Marelli, l’impatto non era tale da creare i presupposti per un cartellino rosso.

Staremo a vedere, ora, quale sarà l’andamento della seconda frazione di gioco. Verosimilmente il ritmo dovrebbe calare in maniera vistosa, anche perché nei primi 45 minuti le due squadre hanno sprecato molte energie fisiche e nervose. Ragion per cui, i cambi potrebbero rappresentare un banco di prova importante sotto questo punto di vista con gli orobici che sono spesso riusciti ad attingere risorse importanti dalla panchina.