Allarme Inter, Inzaghi lo sa già: “Non è più presentabile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:31

Il tecnico nerazzurro sta preparando una vera e propria rivoluzione in vista del match contro la Roma

Sarà un’Inter in mini emergenza quella che tra due giorni tornerà in campionato per affrontare la Roma dell’ex José Mourinho a San Siro. Simone Inzaghi dovrà infatti fare i conti con due assenza pesantissime tra i suoi titolari, di cui una rimediata durante gli ultimi impegni delle nazionali.

Inter-Roma, Gagliardini escluso e accusato: "Non è più presentabile"
Simone Inzaghi ©LaPresse

Come filtrato nella giornata di ieri dopo l’ennesimo allenamento personalizzato, Romelu Lukaku non farà in tempo per rientrare in vista della gara contro i giallorossi. Il problema ai flessori accusato a fine agosto non è stato ancora interamente smaltito e, per motivi precauzionali, rimarrà fuori dall’elenco dei convocati.

Problema più serio quello avvertito da Marcelo Brozovic all’altezza dei flessori della coscia sinistra in occasione dell’ultima sfida giocata in Nations League con la Nazionale Croata. Il centrocampista nerazzurro, faro più luminoso della mediana interista, ne avrà per un mese circa. Nella migliore delle ipotesi, dunque, potrebbe rientrare per le ultime 5/6 partite prima della sosta di metà novembre dedicata ai Mondiali di Qatar 2022.

Inter-Roma, Gagliardini escluso e accusato: “Non è più presentabile”

Inter-Roma, Gagliardini escluso e accusato: "Non è più presentabile"
Roberto Gagliardini ©LaPresse

In vista del match tra Inter e Roma, Simone Inzaghi starebbe dunque pensando a delle possibili variazioni sia di uomini che di sistema di gioco. Il tecnico nerazzurro potrebbe abbandonare temporaneamente il tanto caro 3-5-2 per passare ad un modulo più offensivo, una sorta di 3-4-1-2 con doppio play davanti alla difesa e un trequartista alle spalle delle due punte.

Barella e Calhanoglu (pienamente recuperato dall’infortunio) dovrebbero essere i due centrocampisti centrali con compiti di impostazione, mentre Mkhitaryan potrebbe giocare qualche metro più avanti, dietro i due attaccanti. Secondo quanto affermato da Alfio Musmarra su ‘Top Calcio 24’, Inzaghi sarebbe disposto a ‘rischiare’ l’ex rossonero reduce dal problema ai flessori dal primo minuto, pur di non schierare Gagliardini in mediana.

Il giornalista, a tal proposito, ha stroncato l’ex Atalanta, rivelando che il calciatore potrebbe aver perso definitivamente anche la fiducia del suo allenatore. Questo il commento di Musmarra sul rapporto tra tecnico e centrocampista: “Inzaghi sa che Gagliardini non è più presentabile a San Siro”.