Arthur vuole prendersi il Liverpool: le ‘mosse’ per convincere Klopp

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:53

Il brasiliano ha lasciato la Juventus alla fine dello scorso calciomercato estivo con la formula del prestito oneroso più diritto di riscatto

Arthur torna alla Juventus a gennaio? A questa indiscrezione dei giorni scorsi sta ‘rispondendo’ lo stesso brasiliano, trasferitosi al Liverpool a fine mercato estivo in prestito oneroso sui 4,5 milioni di euro più diritto di riscatto fissato a 37,5. Sta rispondendo nel modo più semplice, sul campo allenandosi e giocando con la squadra under 21 dei ‘Reds’. L’obiettivo è duplice: tornare in forma e conquistare quel Jurgen Klopp che lo ha utilizzato solo nel finale (13′) della sfida di Champions contro il Napoli persa per 4-1.

Calciomercato Juventus, Arthur non torna a gennaio
Arthur ©LaPresse

In Inghilterra qualcuno ha parlato di Arthur come di un calciatore svogliato e pigro, quindi tutt’altro che desideroso di rilancio dopo la deludente avventura in maglia bianconera. Ma i fatti stanno a dimostrare l’esatto contrario, l’ex Barcellona sta lavorando sodo e con grande umiltà – arrivando appunto ad allenarsi e a giocare con le giovanili del club inglese – pur di prendersi il suo spazio nel Liverpool dei ‘grandi’, in una squadra adesso in difficoltà e dove, per caratteristiche, può senz’altro dire la sua.

Avrebbe potuto usufruire di una settimana di riposo, ma non ha voluto“, le parole su Arthur del tecnico dell’Under 21 dei ‘Reds’ Lewtas. “Vuole mettersi in forma, il che dimostra il suo livello di professionalità – ha aggiunto – E’ stato davvero bello averlo a disposizione”.

Arthur vuole prendersi il Liverpool: il brasiliano si affida a un team di specialisti

Calciomercato Juventus, Arthur non torna a gennaio
Arthur con la maglia della Juventus ©LaPresse

Con sé a Liverpool, come riferisce ‘Goal.com’, la mezz’ala esplosa nel Gremio ha portato un importante team di specialisti, dal fisioterapista avuto al Barcellona Adrian Martinez Castro, a un nutrizionista brasiliano fino a uno chef personale e a un preparatore atletico della società catalana Fisiobox, che lavora con vari calciatori di prestigio, vedi Rafinha Alcantara, fratello di quel Thiago Alcantara che lui è stato chiamato a rimpiazzare, a non far rimpiangere durante tutto il periodo della sua assenza. L’avventura è iniziata col freno a mano, diciamo anche male però Arthur sta provando a invertire la rotta, mettendosi alle spalle il passato recente a tinte bianconere.