“Non può permetterselo”: per l’Inter scelta già fatta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35

L’Inter fa i conti con un rosso di bilancio peggiore delle attese ed allora per Marotta la scelta è obbligata: “Non può permetterselo” 

Il Cda dell’Inter ha approvato il bilancio con un rosso di 140 milioni, più alto di quello previsto. Una situazione che era ovviamente attesa e che si inserisce nel quadro dei problemi che sta attraversando il gruppo Suning.

Inter, SKriniar via a gennaio
Marotta © LaPresse

Una problematica che accompagna la società nerazzurra da qualche anno e che ha spinto ad alcune cessioni importanti. In estate, invece, è arrivato lo stop per l’addio di Milan Skriniar, nonostante la corte serrata del Paris Saint-Germain. Una scelta controcorrente e che espone la società ad un rischio: quello di perdere il difensore slovacco a zero, visto che il suo contratto è in scadenza nel 2023.

Calciomercato Inter, Bellinazzo: “A gennaio valutazioni su Srkiniar”

Skriniar via a gennaio: per l'Inter un obbligo
Skriniar © LaPresse

La trattativa per il rinnovo non decolla ed allora un addio è da mettere nell’ordine delle cose. A giugno o gennaio è una scelta che dipenderà dalle offerte e dalla volontà della società. Ma da questo punto di vista, la decisione potrebbe essere obbligata. Così pensa Marco Bellinazzo, intervenuto a ‘Tutti Convocati’ su ‘Radio 24’: “L’Inter non può permettersi di perdere Skriniar a zero. A gennaio le valutazioni andranno fatte su eventuali offerte che arriveranno da Parigi”.

Parigi o Premier, la cessione sembra scontata: “Suning ha messo tanti soldi nell’Inter e saliranno ancora. Negli ultimi 2 anni le scelte del governo cinese sul calcio e il riassestamento di Suning han fatto sì che questo flusso di denaro sia diminuito e l’Inter ha dovuto riequilibrare i conti”.