“Involuzione assurda”: in Nazionale come all’Inter

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:22

L’Italia vince ma lui finisce nel mirino della critica. L’azzurro in difficoltà in Nazionale ma anche col club

Le reti di Raspadori e Dimarco e le super parate di Donnarumma. L’Italia di Roberto Mancini ha ritrovato i gol e gli interventi del suo giocatore migliore ed è così riuscito a battere l’Ungheria, volando alle Final Four della Nations League.

Dall'Inter all'Italia: critiche per Bastoni
Simone Inzaghi ©LaPresse

Gli azzurri ritrovano il sorriso dopo mesi complicati per via di una mancata qualificazione ai prossimi Mondiali. Ci sono calciatori, però, che non hanno brillato del tutto, confermando le difficoltà mostrate con il proprio club.

Stiamo parlando di Bastoni, entrato ad inizio ripresa per il compagno all’Inter Acerbi. La prova del giovane azzurro non è stata brillante: ha rischiato di causare il rigore che avrebbe riaperto la partita e verosimilmente lasciato in dieci l’Italia. Il giocatore ha spinto l’attaccante dell’Ungheria. Una spinta che l’arbitro non ha valutato fallo, graziando di fatto gli azzurri e il centrale.

Inter, momento no per Bastoni: bocciato anche con l’Italia

Dall'Inter all'Italia: critiche per Bastoni
Bastoni ©LaPresse

L’episodio, però, non è passato inosservato ai tifosi, che sui social hanno messo in evidenza la stagione complicata del centrale. In molti non mettono in discussione le qualità di Bastoni ma appare evidente a tutti che stia attraversando un periodo difficile. Sono i numeri all’Inter a confermare le difficoltà: in sette partite, la squadra di Simone Inzaghi ha subito ben 11 centri. Sono diversi i match in cui Bastoni è andato in difficoltà.

In estate si è parlato di una sua possibile cessione. Come successo ai suoi compagni di reparto, de Vrij e Skriniar, l’addio non c’è stato. Per il trio difensivo, che ha rappresentato uno dei punti di forza dell’Inter, l’inizio di stagione è stato complicato. I tre calciatori, inoltre, sono accomunati da una situazione contrattuale non proprio facile: l’azzurro ha un accordo in scadenza nel 2024, l’olandese e lo slovacco il prossimo 30 giugno. Da domani si tornerà a pensare all’Inter: Inzaghi riabbraccerà un super Dimarco e un Bastoni da rilanciare.