CM.IT | Sesko, la storia del mini Haaland che piaceva a Milan e Juve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:54

Ben Sesko sta calamitando l’attenzione mediatica a suon di prestazioni esaltanti: ecco alcuni retroscena assolutamente curiosi.

Erling Haaland il 27 agosto ha fatto tripletta in 19 minuti confezionando la rimonta perfetta al Crystal Palace in Premier. L’anno scorso, il 27 aprile, in Bundesliga 2, un ragazzone sloveno di lì a poco diciottenne, Ben Sesko, avrebbe colpito lo Young Violet, anche lui in rimonta e anche lui con una tripletta in 12 minuti.

CM.IT | Sesko, la storia del mini Haaland che piaceva a Milan e Juve
Ben Sesko ©LaPresse

Forse per questo il gigante di Radece allora al Liefering, satellite del Salisburgo, ora ha acquisito il soprannome di mini Haaland. E forse anche per la statura visto che si passano un centimetro (194 per il norvegese e 193 per lui). Tecnico, veloce e abile nel gioco aereo, Sesko si è affacciato nella Bundesliga austriaca nella scorsa stagione e lo ha fatto da protagonista: 5 reti in 24 partite (scampoli, visto che i minuti totali in campo sono stati 964) che sono raddoppiate diventano 11 nelle 37 gare totali giocate aggiungendo la Coppa d’Austria e le due partite giocate nelle qualificazioni di Champions League.

Per non parlare di questo avvio di stagione, con i 4 gol (e i 2 assist) in 9 match. Sarà stato anche il nuovo accordo con il Lipsia a galvanizzarlo dopo che lo aveva cercato mezza Europa. Il club tedesco della Red Bull ad agosto ha fatto il blitz in casa dei cugini d’Austria (anche il Salisburgo fa capo al marchio del colosso austriaco e con 24 milioni ha sbaragliato la concorrenza. L’attaccante chiuderà la stagione al Salisburgo per arrivare in Germania dal 2023-2024: il suo nuovo contratto scadrà nel 2028.

Calciomercato, tutti pazzi per Sesko: anche il Milan e la Juve avevano fiutato il colpo

CM.IT | Sesko, la storia del mini Haaland che piaceva a Milan e Juve
Ben Sesko ©LaPresse

E pensare che su Sesko si erano mossi lo United, il Liverpool e anche il Milan. Paolo Maldini in un incontro informale estivo con l’agenzia che rappresenta il giocatore aveva fatto una chiacchierata orientativa percependo però in modo netto che la questione aveva già preso dimensioni economiche importanti. Nell’estate di tre anni fa Sesko era già sulla bocca di tutti: nonostante i suoi 16 anni, lo avevano notato nel Domzale, il club sloveno in cui si è formato nella seconda parte del suo percorso giovanile, e tra i club in lizza c’erano City, Ajax, Bayern e Juventus.

Lo prese il Salisburgo. Il futuro di Sesko, che ha 19 anni, sarà tutto da scoprire. E il suo mercato dà la sensazione di essere appena cominciato. Lipsia rappresenterà un altro trampolino di lancio con le grandi d’Europa alla finestra. Dove resteranno anche Milan e Juventus, anche se la sensazione è che da qui al prossimo futuro il suo valore che parte da 24 milioni (il prezzo d’acquisto del club tedesco) potrà impennarsi molto in fretta.