Incubo nazionali, nuova raffica di infortuni: la Serie A trema

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:30

La Serie A rischia di pagare nuovamente dazio agli infortuni nei match delle nazionali, il punto sui possibili assenti al rientro

Da tempo, le pause per le nazionali non sono viste di buon occhio da dirigenti e allenatori di squadre di club, che vedono allontanarsi per diversi giorni i rispettivi giocatori, sottoposti a fatiche supplementari. E anche a rischio di infortuni che possono poi pregiudicare il loro utilizzo nelle gare successive.

Incubo nazionali, nuova raffica di infortuni: la Serie A trema
Ciro Immobile © LaPresse

Una querelle che non trova soluzione, con le slot dei match internazionali riempite fino all’inverosimile e con polemiche annesse continue. Tanto più che capita sempre più spesso di assistere ad un vero e proprio bollettino di guerra, con infortuni a raffica a presentare il conto di un calendario estremamente compresso, a maggior ragione in una stagione anomala come questa, che vedrà il lungo stop tra la seconda metà di novembre e i primi di gennaio per i campionati nazionali a causa del Mondiale in Qatar. Anche questa volta, la Serie A paga dazio con diversi stop da valutare nei prossimi giorni e con possibili assenze pesanti a partire dal prossimo weekend, quando il campionato ripartirà.

Quanti infortuni in nazionale: Immobile, Maignan e gli altri, il punto sul rientro in campionato

Incubo nazionali, nuova raffica di infortuni: la Serie A trema
Mike Maignan © LaPresse

L’ultima tegola in ordine di tempo è quella che riguarda Ciro Immobile, che salterà Italia-Inghilterra per un problema muscolare. Da valutare l’entità dell’infortunio del bomber, a rischio a questo punto anche con la Lazio per le prime sfide di inizio ottobre. Solo per limitarci alla nazionale azzurra, Mancini aveva già dovuto registrare gli stop del milanista Tonali (problema alla schiena) e, ancor prima di avviare di fatto il ritiro, quelli del romanista Pellegrini (affaticamento muscolare) e del napoletano Politano (distrazione del legamento peroneo) tornati subito alle rispettive squadre. Era tornato immediatamente indietro, dalla Francia, anche Theo Hernandez per uno stiramento. E per il Milan le brutte notizie non finiscono qui: si è fermato ieri sera anche Mike Maignan, che ha lasciato il ritiro transalpino per un problema al polpaccio e adesso verrà rivalutato a Milanello. Nazionali amare anche per l’Atalanta, che deve registrare lo stop da valutare di Demiral e quello di Koopmeiners, uscito in Polonia-Olanda per un brutto colpo alla testa. Spera di non avere brutte notizie dall’Argentina, poi, la Roma, per quanto riguarda Dybala, che aveva già saltato la gara con l’Atalanta per un affaticamento muscolare ma è partito con l’Albiceleste.