La lista nera della Juve: 234 milioni buttati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:01

Uno studio da parte del CIES Football Observatory mostra un dato impressionante sulla Juventus: ben 234 milioni di euro gettati al vento

È crisi nerissima. In questo momento Massimiliano Allegri si trova ad affrontare il periodo più complicato da quando siede di nuovo sulla panchina della Juventus. ‘La Vecchia Signora’ è in evidente difficoltà: dopo il ko in Champions League subito per mano del Benfica, Vlahovic e compagni sono caduti malamente anche in quel di Monza, concedendo la prima storica vittoria in Serie A ai brianzoli.

La lista nera della Juve: 234 milioni buttati
Andrea Agnelli © LaPresse

Se in campionato nulla è ancora perduto e il tempo non manca per rimediare, nella massima competizione europea la situazione appare già compromessa. Non era mai successo che i torinesi perdessero le due partite iniziali del girone. A dimostrazione della confusione totale riscontrabile ora nell’ambiente. I tifosi hanno ormai dichiarato apertamente la propria posizione: in parecchi, quasi tutti, vorrebbero un esonero immediato del tecnico livornese, che sta deludendo sempre di più anche da un punto di vista comunicativo. La società, come attestano le parole dell’amministratore delegato Arrivabene, ha scelto di non intervenire per adesso, ma è chiaro che, se dovessero verificarsi ulteriori passi falsi, il club di Exor potrebbe convincersi ad effettuare il cambio in panchina, nonostante comporti una spesa non indifferente.

Juventus, il dato sul calciomercato fa impressione: 234 milioni

La lista nera della Juve: 234 milioni buttati
Arrivabene © LaPresse

Era più che legittimo ovviamente aspettarsi una partenza ben differente, a maggior ragione dopo la campagna acquisti estiva. E a proposito di calciomercato, c’è un dato che impressione particolarmente in negativo. L’Osservatorio del CIES ha pubblicato uno studio sulle operazioni di trasferimento delle tasse di pagamento, effettuate dagli attuali club dei cinque massimi campionati europei, dal luglio 2012 ad oggi. Sono stati confrontati i valori dei giocatori – stimati in base al modello statistico del CIES – prima di ogni trasferimento.

A guidare questa speciale classifica, relativa all’inflazione dei prezzi, c’è il Manchester United con un investimento totale superiore di 238 milioni di euro al valore stimato dei giocatori aggiunti alla propria rosa. Subito dopo troviamo proprio la Juventus, con una spesa eccessiva di 234 milioni di euro totali (+29%). In terza posizione, invece, si piazza il Paris Saint Germain (162 milioni). La statistica in questione attesta che, anche in ambito di trattative, il lavoro della Juve non è stato affatto ottimale, specialmente tenendo conto delle ultime annate deludenti a livello sportivo.