Nuovo fuorigioco e riduzione squadre: l’annuncio ufficiale della Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:22

In arrivo novità importanti legate al massimo campionato italiano: ecco le dichiarazioni del presidente della Lega, Lorenzo Casini

La Serie A è reduce da un turno davvero incredibile. La settima giornata del massimo campionato italiano ha visto perdere Inter, Juventus, Roma e Milan.

Serie A: novità su fuorigioco e numero squadre
Lorenzo Casini ©LaPress

Un campionato che ci sta regalando emozioni ogni domenica ma i problemi continuano ad essere tanti. Il presidente della Lega, Lorenzo Casini, è a lavoro per provare a risolverli: “Stiamo pensando a diverse cose – afferma il numero uno del calcio italiano a ‘Radio anch’io sport’ su Rai Radio 1 -. Il primo problema è finanziario, esiste un tema di pagamenti delle tasse che sono stati sospesi per il Covid. Parliamo di somme importanti, quindi la prima priorità è quella di valutare e aiutare come Lega le squadre a mettere in sesto i conti”.

La crisi energetica ha portato a prendere dei provvedimenti per quanto riguarda l’illuminazione negli stadi – “Parliamo di interventi di breve o medio-lungo periodo. Gli stadi ci hanno consentito dei cambiamenti importanti dal punto di vista energetico. Siamo riusciti a ridurre l’illuminazione dei campi da gioco e abbiamo attivato una cabina di regia per preparare dei dossier per tutti gli stadi. Con le scuole abbiamo siglato un protocollo d’intesa per far partire diverse iniziative”.

Serie A, meno squadra in campionato: la risposta di Casini

Serie A: novità su fuorigioco e numero squadre
Lorenzo Casini ©LaPress

Novità in arrivo anche sul campo: “Campionato? E’ importante evitare il più possibile polemiche e dubbi e stiamo accelerando l’introduzione del fuorigioco semiautomatico. Sappiamo che il fuorigioco semiautomatico non è la soluzione di tutti i problemi e che non può correggere eventuali errori umani. Dal punto di vista tecnologico la Lega è pronta, bisogna parlarne con la federazione. Diversi allenatori mi hanno segnalato che ci sono calciatori che non riescono a giocare, perché i ritmi ormai sono altissimi”.

Si torna a parlare della possibilità di ridurre il numero di squadre. Attualmente in Serie A giocano 20 club, troppi secondo molti. L’obiettivo potrebbe essere averne 18 come in Bundesliga: “Ridurre il numero di squadre come soluzione? La Lega non pensa che lo sia. Questo è un tema che verrà trattato dall’Assemblea. La riduzione delle squadre è effettivamente una cosa che si sta valutando, ma non è detto che sia l’unica soluzione”.