“Sarà importantissima”: Spinazzola fissa il prossimo obiettivo della Roma

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:24

Spinazzola ha parlato in zona mista dopo il 3-0 sull’Helsinki. Le dichiarazioni del laterale giallorosso

Primo successo europeo per la Roma di Josè Mourinho contro l’Helsinki. Dybala, Pellegrini e Belotti regalano tre punti alla squadra giallorossa.

"Sarà importantissima": Spinazzola fissa il prossimo obiettivo della Roma
Spinazzola in zona mista

In zona mista, è intervenuto Leonardo Spinazzola. Dal campionato al suo ruolo: ecco le dichiarazioni dell’esterno.

CHANCE IN CAMPIONATO – “Il campionato è lunghissimo e quest’anno ce ne saranno due: uno prima e uno dopo il Mondiale. L’importante è essere equilibrati in tutto. Dobbiamo fare un passo alla volta, ora c’è l’Atalanta e poi la sosta”.

CONTINUITA’ – “Sarebbe importantissimo. Se vinciamo con l’Atalanta andiamo molto in alto e dopo ci sarà la sosta dove ci rimetteremo a posto fisicamente. Un passo alla volta, ora c’è l’Atalanta poi vedremo”.

CONDIZIONE – “So che posso migliorare molto. Sono stato fermo per tanto e ora sto mettendo minuti nelle gambe, questo è l’importante. Mi trovo meglio a tre o a quattro? Indifferente, dipende dall’avversario”.

ATTACCANTE – “Sì, per 25 minuti. È stato tranquillo ma mi trovo meglio da terzino, sono più a mio agio”.

Hetemaj in zona mista: “La Roma può lottare per lo scudetto”

"Sarà importantissima": Spinazzola fissa il prossimo obiettivo della Roma
Hetemaj in zona mista in zona mista

ROMA – “Sono una buona squadra, hanno grandi giocatori e siamo venuti qui per dare fastidio. Purtroppo nel secondo tempo la qualità della Roma è uscita”.

COSA TI HA IMPRESSIONATO – “Sono una squadra fisica, hanno tante variazioni in attacco, possono andare sulla fascia, con uno-due, con le giocate di Pellegrini, Zaniolo o Dybala. È stata una partita molto difficile per noi, il nostro campionato non è all’altezza di quello italiano. Sapevamo che sono più forti di noi”.

ESPULSIONE – “Non lo so, mi sembrava un fallo normale. Sì, la regola dice che è da ultimo uomo, non voglio dire altro. Dispiace perché stavamo bene. Sappiamo che la Roma alla fine è molto più forte di noi, ma siamo venuti qui per giocare”

ROMA DA SCUDETTO? – “Sì, può lottare per lo scudetto. Per quello che ho visto io fino ad ora mi sembra che il Napoli abbia qualcosa in più. Anche in Europa stanno giocando un calcio molto offensivo, la Roma secondo me può giocare per lo scudetto, ha tutti gli elementi per farlo”.

OLIMPICO – “La maggior parte dei nostri ragazzi non era abituato a giocare in questi stadi, soprattutto col pubblico così. È stata una questione di orgoglio giocare in questo stadio, non abbiamo sentito però la paura”.