TV PLAY | Inter, rebus Skriniar: “Offerta impareggiabile”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:39

In casa Inter tiene banco il rinnovo di Milan Skriniar, giunto all’ultimo anno di contratto con i nerazzurri

A Calciomercato.it, in onda su TV Play, Fabrizio Biasin ha fatto il punto sul futuro di Milan Skriniar. Il difensore dell’Inter, nonostante la permanenza in estate, è ancora in scadenza di contratto nel prossimo giugno.

TV PLAY | Inter, rebus Skriniar: "Offerta impareggiabile"
TV Play

Biasin si è espresso così: “Sappiamo che il giocatore ha un’offerta di 8 milioni a crescere del PSG, l’Inter non può pareggiare. Il club nerazzurro offrirà al giocatore 6-6,5 milioni di euro durante la sosta e la società pretende una risposta durante questo periodo. Nello specifico l’Inter attende una risposta entro breve e deve ragionare eventualmente sul sostituto. Io non lo so, ma qualcuno dice che se dovesse dire di no al rinnovo si potrebbe aprire la pista di una cessione a gennaio”.

UDINESE – “La trasferta di Udine è una partita complicata. Si dice sempre ma stavolta, nel caso specifico, è complicata. L’Udinese è in gran forma, ha trovato diversi giocatori di livello, penso a Beto, Makengo e Udogie, destinati a fare una grande carriera e ha trovato un ottimo tecnico. La squadra si è messa più o meno in riga e dopo domenica potremmo fare un primo bilancio della stagione. Se l’Inter vuole provare a vincere lo scudetto deve fare quello che occorre fare, vincere”.

ACERBI – “L’affare in sé non è un buon affare, parliamo di un 35enne che guadagna due milioni di euro. Però va fatta un’altra riflessione e cioè, che, il momento in cui acquistava l’Inter ha costretto i nerazzurri a fare questa tipologia di acquisto. Acerbi è un ottimo giocatore, parliamo di un Nazionale e non va messo in discussione, ma come affare preferisco puntare su un giocatore giovane. Non è un tappabuchi, io credo che giocherà tanto. De Vrij non è più quello di una volta e quindi Acerbi può fare bene”.

ALLEGRI – “Su questo mi sono sbagliato. Ho sempre visto del gran buono in Allegri e continuo a pensare che non sia incapace. Però è vero che in questo momento è indifendibile, ieri ho visto una squadra non solo in difficoltà ma senza alcun punto di riferimento. Allegri non ha dato niente in un anno e mezzo di Juve e questo mi sembra strano. Nel girone di ritorno la Juve ha fatto bene e mi sembrano strane queste difficoltà”.

SCAMBIARE ALLEGRI PER INZAGHI – “Quando Conte ha lasciato l’Inter pensavo che Allegri era la scelta ideale e la pensavo in questo modo. Adesso però le cose cambiano e ovviamente dovrei pensarci. Infine: “L’entourage di Allegri spingeva affinché il tecnico accettasse la soluzione Madrid e questo è vero. Allegri è andato contro il parere di chi lo gestisce e ha scelto di tornare alla Juve”.