Tegola Hernandez, guaio muscolare e lungo stop: l’Inter osserva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:29

Infortunio per Hernandez, sensazioni piuttosto negative per il difensore che può restare fermo a lungo: le ultime, Inter interessata

Uno dei protagonisti della cavalcata scudetto del Milan è stato sicuramente Theo Hernandez. Il laterale francese con gol e assist è stato determinante per condurre i rossoneri al titolo e si è imposto come uno dei giocatori dominanti del nostro campionato. Ma non scherza nemmeno suo fratello Lucas, a sua volta un fortissimo terzino sinistro capace di giocare alla grande anche da difensore centrale e con un palmares, a 26 anni, di grandissimo rispetto.

Tegola Hernandez, guaio muscolare e lungo stop: l'Inter osserva
Lucas Hernandez © LaPresse

Già campione d’Europa e del mondo con il Bayern Monaco, due volte campione nazionale con i tedeschi e vincitore dell’Europa League con l’Atletico Madrid, oltre che campione del mondo anche con la maglia della Francia. Tra i bavaresi di Nagelsmann, continua a essere un grande valore aggiunto, e ieri sera ha sbloccato la gara con il Barcellona bruciando Ter Stegen di testa. Ma nel finale di gara, le sue condizioni fisiche hanno preoccupato non poco il Bayern.

Lucas Hernandez si ferma, Bayern Monaco nei guai: emergenza totale in difesa

Tegola Hernandez, guaio muscolare e lungo stop: l'Inter osserva
Lucas Hernandez © LaPresse

Hernandez infatti ha lasciato il campo, al fischio finale, con un problema all’adduttore della coscia. Il giocatore era claudicante e Nagelsmann, ai microfoni, ha spiegato come negli spogliatoi non riuscisse a muoversi bene. Lasciando lo stadio, Hernandez si è recato subito a effettuare una risonanza magnetica, come riportato dalla ‘Bild’, che ha aggiunto come il giocatore avesse avvertito ‘una puntura’. Sensazioni generalizzate non positive nell’ambiente, come confermato anche da ‘Kicker’ e da ‘Sky Sport Deutschland’. Se ne saprà di più a breve, quando saranno resi noti i risultati della risonanza magnetica, ma si teme che lo stop possa essere piuttosto lungo. Un guaio per Nagelsmann, che ieri ha pagato a caro prezzo la vittoria con il Barcellona, con gli altri infortuni di Pavard, uscito dopo soli 22 minuti, e di Upamecano, anche se in quest’ultimo caso dovrebbe trattarsi soltanto di una contusione. L’Inter, avversaria dei tedeschi nel girone di Champions League, osserva. Il return match con il Bayern è fissato per il 1 novembre.