Lindstrom, il talento dell’Eintracht incanta: si muovono tre club italiani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:40

Ieri a segno contro l’Olympique Marsiglia di Tudor, Lindstrom continua a fare bene con l’Eintracht: la Serie A osserva

Dalla Champions League arriva una conferma che riaccende l’attenzione dell’Europa del calcio che conta e che pesa su Jesper Lindstrom, il talento danese a segno anche ieri sera nel match vinto in casa dell’Olympique Marsiglia di Igor Tudor.

Lindstrom, il talento dell’Eintracht incanta: tre club italiani si muovono
Jesper Lindstrom al tiro ©️ LaPresse

Il talentuoso trequartista su cui sta puntando Oliver Glasner aveva già dato uno squillo a fine agosto firmando il 3-2 a casa del Werder Brema nella gara di Bundesliga poi vinta 4-3. Ieri è arrivato il sigillo da tre punti che rappresenta un segnale di riscatto da parte dell’Eintracht Francoforte, dopo lo stop in campionato in casa contro il Wolfsburg sabato scorso. Lindstrom in Champions ha agito accanto a Goetze alle spalle di Kolo Muani nel 3-4-2-1 disegnato per l’occasione dal tecnico austriaco. Per lui è arrivata la terza rete stagionale, visto che a inizio agosto aveva timbrato anche nel primo turno di Coppa di Germania realizzando la seconda rete delle quattro che l’Eintracht ha fatto al Magdeburgo.

Il ventiduenne danese è al suo secondo anno in Germania e già dalla scorsa stagione si è fatto notare con il contributo offerto grazie ai 5 gol in Bundesliga e i 9 assist tra campionato ed Europa League. Viene dalla scuola del Brondby, una delle più qualificate di Danimarca, fa del dribbling in velocità una delle sua armi migliori vede la porta, il gesto tecnico raffinato è nel suo bagaglio naturale, agisce da esterno sinistro e da trequartista, è un normolineo e questo gli dà anche un’ottima gamba anche per agire in fase di contenimento quando occorre.

Lindstrom, si muovono tre squadre italiane
L’esultanza di Lindstrom ©️ LaPresse

Lindstrom, si muovono tre squadre italiane

Ha fatto la trafila nelle nazionali giovani del suo Paese fino ad arrivare nella maggiore, dopo a marzo scorso ha segnato anche il suo primo e unico gol in amichevole contro la Serbia di Milinkovic-Savic e Kostic che allora era ancora suo compagno di squadra all’Eintracht. Il suo nome è sui taccuini di club importanti come il City, l’Arsenal, il Bayern (che i talenti di ‘casa’ prova a non farseli sfuggire), il Barcellona e in Italia Milan, Juventus e Roma lo stanno seguendo con le loro squadre scouting. La valutazione in questa stagione potrà solo lievitare visto come è partito Lindstrom. Se oggi potrebbero non bastare 20 milioni per prenderlo, arrivare ai 30 nel giugno prossimo è una proiezioni per nulla avventata.