Inzaghi sceglie il portiere e difende l’attaccante: “Così in Champions”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:16

Le parole del tecnico dell’Inter alla viglia del match di Champions League, contro il Viktoria Plzen

E’ vigilia di Champions League per l’Inter di Simone Inzaghi. I nerazzurri sono volati a Plzen, in Repubblica Ceca, per sfidare il Viktoria per la seconda giornata della fase a gironi della competizione europea più importante.

Inzaghi alla vigilia di Viktoria Plizn
Simone Inzaghi ©LaPresse

Per i vice campioni d’Italia è già un match da non sbagliare assolutamente. Dopo il ko interno contro il Bayern Monaco non sono ammessi altri passi falsi. Serve vincere contro la squadra ceca, che indubbiamente è la più debole del gruppo.

Serve dare continuità alla vittoria ottenuta in campionato contro il Torino: “E’ una partita importante – afferma ai microfoni di Sky Simone Inzaghi -, sappiamo di essere capitati nel girone più difficile di tutta la Champions ma noi vogliamo giocarcelo. L’esordio non è andato bene. Ci abbiamo provato, ma il Bayern è stato migliore di noi. Ora sappiamo che questa partita ci porterà delle insidie, ma vogliamo affrontarla nel migliore dei modi”.

Quota qualificazione – “Sappiamo che per passare dovrebbero servire dieci punti. L’anno scorso siamo stati bravi a farli, quest’anno sappiamo che il girone è più competitivo. Domani però vogliamo fare i primi per muovere la classifica”.

Viktoria Plzeň-Inter, Inzaghi su portiere e Correa

Inzaghi alla vigilia di Viktoria Plizn
Correa ©LaPresse

Dopo un inizio complicato, nell’ultimo turno di Serie A, Samir Handanovic ha rialzato la testa con una super prestazione, contro il Torino. Onana, impegnato contro il Bayern, non aveva fatto male: “Ho deciso chi gioca domani – prosegue Inzaghi – ma in questo momento non mi va di dirlo, non lo sanno ancora i giocatori perché abbiamo avuto solo un allenamento. Stamattina abbiamo potuto lavorare al video, poco sul campo”.

Inzaghi difende Correa, dopo la prestazione non proprio convincente contro il Torino: “Ho letto critiche pesanti su di lui dopo il Torino; per me invece è entrato in campo molto bene come anche gli altri giocatori impiegati nel finale di partita”.