“Scandaloso”: caos Sampdoria-Milan ed è emergenza totale per Pioli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:19

Stefano Pioli deve fare i conti con l’emergenza totale del Milan e domenica sera arriva il big match contro il Napoli

Non si avvicina nel migliore dei modi ad una settimana importante il Milan. I rossoneri sono attesi prima dal match Champions contro la Dinamo Zagabria, crocevia già fondamentale per il cammino europeo della squadra di Pioli. Poi, domenica sera, la sfida al Napoli di Spalletti.

Emergenza per Pioli, Leao espulso
Pioli © LaPresse

Un doppio appuntamento al quale la squadra campione d’Italia arriva in piena emergenza in attacco. Oltre a Ibrahimovic, ancora alle prese con il recupero dall’infortunio al ginocchio, Pioli fa i conti con gli acciacchi di Origi e Rebic, assenti già questa sera contro la Sampdoria. A complicare le cose è arrivata l’espulsione di Leao contro i blucerchiati: il portoghese si è beccato la seconda ammonizione per aver provato una rovesciata, colpendo in pieno volto Ferrari. L’arbitro non ci ha pensato due volte, estraendo il secondo giallo.

Sampdoria-Milan, espulso Leao: emergenza contro il Napoli

Leao espulso: salta Milan-Napoli
Leao © LaPresse

Per Leao scatterà quindi la squalifica e il portoghese non potrà esserci in campo contro il Napoli domenica sera. Per quel giorno, Pioli spera di poter contare almeno su uno tra Origi e Rebic per la partita contro gli azzurri. Il belga è alla prese con un affaticamento muscolare, mentre il croato soffre di mal di schiena.

Entrambi potrebbero essere a disposizione contro la squadra di Spalletti ma, se non dovesse accadere, per Pioli la formazione diventerebbe un vero enigma. Prima però c’è la Champions e una sfida che non può essere sbagliata: dopo il pareggio in casa del Salisburgo e l’inatteso successo della Dinamo contro il Chelsea, la partita con i croati rappresenta già uno snodo importante.

Intanto l’espulsione di Leao ha provocato anche un certo malcontento tra i tifosi rossoneri che hanno sfogato la loro rabbia su Twitter.

Ecco alcuni tweet sull’argomento: