Inter, Inzaghi sotto accusa: “Errore grave, sta sbagliando tutto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:55

Dopo il ko contro il Bayern in Champions, la posizione di Inzaghi si complica: l’allenatore dell’Inter nel mirino

Serata da dimenticare in Champions League per l’Inter, che conferma di vivere un avvio di stagione davvero complicato. All’esordio nella principale competizione continentale, i nerazzurri vengono sconfitti per 2-0 contro il Bayern Monaco a San Siro e aprono, di fatto, il primo fronte di crisi dell’annata.

Inter, Inzaghi sotto accusa: "Errore grave, sta sbagliando tutto"
Simone Inzaghi © LaPresse

La squadra di Simone Inzaghi non va oltre qualche sprazzo di buona volontà sporadico: la superiorità dei bavaresi, dal punto di vista tecnico e tattico, è apparsa evidente fin dai primi minuti. Il risultato del campo non fa una piega e si inserisce nel solco dei ko contro Lazio e Milan in campionato. E la posizione dell’allenatore inizia a farsi delicata, anche alla luce delle dichiarazioni nel post partita sulle sue scelte di formazione che non hanno convinto.

Sull’allenatore, dichiarazioni significative di Sandro Sabatini, giornalista di ‘SportMediaset’ che a ‘Radio Radio’ ha commentato così la gara di ieri sera e in generale il momento dei nerazzurri, piuttosto difficile. “L’Inter è stata in partita una mezz’oretta con il Bayern, così come lo è stata nel derby – ha affermato – Ho la sensazione che stia succedendo qualcosa in questa squadra”.

Inter, Sabatini avverte Inzaghi: “Mi sembra confuso, gestione errata dello spogliatoio”

Inter, Inzaghi sotto accusa: "Errore grave, sta sbagliando tutto"
Simone Inzaghi © LaPresse

Sulle frasi davanti ai microfoni, a suo parere poco felici, Sabatini ritiene che Inzaghi stia iniziando a perdere il polso della gestione del gruppo: “Il turnover? L’errore più facile e più grave sarebbe dare la colpa ai giocatori subentrati. Calma prima di bocciare giocatori come Mkhitaryan e Gosens. Mi sembra una gestione dello spogliatoio confusa e che non mi sta piacendo da parte di Inzaghi, è sbagliato dire già adesso che sabato ci saranno ulteriori cambi”. Insomma, un trend che per l’Inter inizia a farsi preoccupante e con le prossime sfide, con Torino e Viktoria Plzen, che possono essere già determinanti per indirizzare l’annata nerazzurra, in un verso o nell’altro. Arrivato al terzo ko in sei gare stagionali, Inzaghi non può già più sbagliare, onde evitare di infilarsi in un tunnel senza uscita.