Esonero dopo la Champions: ritorno col botto per Zidane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:55

Tutti gli occhi del mondo tornano ad essere puntati su Zidane: la Champions League è stata decisiva per l’esonero, ora può tornare

Quando ripenseremo alla Champions League di questi primo quarto di secolo, sarà impossibile non citare Zinedine Zidane: il francese è stato in grado di vincere il trofeo sia da giocatore che da allenatore, sempre con il Real Madrid.

Esonero dopo la Champions: ritorno col botto per Zidane
Zinedine Zidane©LaPresse

Da tecnico, poi, è riuscito anche a superarsi vincendo la Coppa dalle grandi orecchie per tre stagioni consecutive: un record destinato a durare nel tempo. Ora ‘Zizou’ si trova senza squadra, in attesa di un’avventura che possa essere all’altezza della sua caratura e delle sue ambizioni. In suo aiuto, come sempre, potrebbe essere arrivata la Champions League. Come raccontato su queste pagine in mattinata, il Chelsea ha deciso di esonerare Thomas Tuchel dopo la sconfitta subita contro la Dinamo Zagabria e ora è alla ricerca di un sostituto per la propria panchina.

Calciomercato, il Chelsea esonera Tuchel | Anche Zidane tra i sostituti

Chelsea, ufficiale esonero Tuchel
Thomas Tuchel ©LaPresse

La decisione del Chelsea di tagliare subito i rapporti con Thomas Tuchel, protagonista di un inizio di stagione balbettante con ‘Blues’, è stata repentina e con effetto immediato. Ora il club londinese si trova senza allenatore e, con una stagione densa di impegni, deve trovare velocemente un sostituto. Secondo quanto riportato dal ‘Daily Express’, sarebbero quattro i profili valutati dalla dirigenza del Chelsea per la propria panchina e tra questi ci sarebbe anche Zinedine Zidane.

L’ex allenatore del Real Madrid è senza squadra, ma con uno sguardo sulla panchina della Francia dopo il mondiale in Qatar. ‘Zizou’ ha sempre ammesso che un giorno gli piacerebbe sedersi su due panchine: quella della propria nazionale e quella della Juventus, sua ex squadra. Oltre a Zidane, intanto, Allegri dovrà guardarsi anche da Tuchel. Gli altri profili presi in esame dal Chelsea sono quelli di Mauricio Pochettino, Joaquim Low e Graham Potter. A differenza dei primi due, che sono attualmente senza squadra, Potter sta guidando con ottimi risultati il Brighton e riuscire a convincerlo non sarebbe così semplice. Le ambizioni del Chelsea, però, sono importanti e il dopo Tuchel sarà un tecnico all’altezza della rosa del club londinese.