Visite mediche superate, ma salta tutto: sta succedendo di nuovo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:15

Superate le visite mediche, ma l’affare salta: accade esattamente quanto è accaduto pochi giorni fa

Una vicenda che si era verificata poco prima dalla chiusura del mercato e che si è ripetuta nelle scorse ore. Superate le visite mediche, non è arrivato l’ok dalla Football Association per il permesso di lavoro. Era successo con Justin Kluivert e il Fulham, ora è la volta di Diego Costa.

Wolverhampton, niente permesso per Diego Costa
Jorge Mendes ©LaPresse

Kluivert, che non rientrava nei piani della Roma, era volato a Londra per sostenere le visite mediche con il Fulham. I giallorossi e i londinesi avevano trovato l’accordo su tutto, ma la Football Association non aveva dato l’ok al trasferimento per via della mancanza del permesso di lavoro. Così l’olandese si è trasferito al Valencia. Stesso discorso per il centravanti brasiliano, ma di passaporto spagnolo e ex nazionale iberico, che ha svolto regolarmente nei giorni scorsi le visite mediche con il Wolverhampton. Dalla FA, però, niente ok.

Wolverhampton, ricorso contro il caso Diego Costa

I ‘Wolves’, dopo il grave infortunio dell’austriaco Kalajdzic, nuovo acquisto del club inglese, hanno deciso di fiondarsi sul mercato degli svincolati e puntare sull’usato sicuro Diego Costa, senza contratto dopo l’ultima esperienza in Brasile con la maglia dell’Atletico Mineiro. Il classe 1988 era pronto quindi ad una nuova avventura in Premier dopo l’esperienza con il Chelsea, ma la Football Association ha bloccato tutto.

Diego Costa, la Football Association blocca il trasferimento al Wolverhampton
Diego Costa ©LaPresse

Il giocatore, assistito da Jorge Mendes, agente che ha un ottimo rapporto con il Wolverhampton (molti dei suoi assistiti militano nel club), aveva superato tutte le visite di rito, ma a causa del mancato permesso di lavoro l’affare si è arenato. Lo sottolinea ‘Sky Sports’, che riferisce però di come ‘Wolves’ abbiano deciso di ricorrere in appello contro la decisione della FA. Il club si aspetta una risposta nelle prossime 48 ore. La speranza sarebbe quella di poter tesserare il giocatore per averlo a disposizione già per il match del prossimo fine settimana, in programma contro il Liverpool sabato ad Anfield.