PSG-Juventus si gioca anche in tribuna: gesto di pace

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:37

PSG-Juventus è il big match che apre la stagione di Champions League. La partita si gioca anche in tribuna: arriva il gesto di pace

Il girone di Champions League per la Juventus inizia con il match più difficile per i bianconeri, ovvero la trasferta a Parigi contro il PSG. Nel gruppo H insieme a Juventus e PSG ci sono Benfica e Maccabi Haifa, due squadre che la squadra di Allegri con la concentrazione e l’atteggiamento giusto giusto può battere. Ma oggi c’è da affrontare la partita più complicata per i bianconeri.

Andrea Agnelli, presidente della Juventus ©LaPresse

Questa sera però al Parco dei Principi la partita per i bianconeri è iniziata in salita, con un Kylian Mbappe inarrestabile che in ventidue minuti ha messo a segno una doppietta, grazie a due assist d’oro di Neymar e Hakimi. La partita però non si gioca solamente con i ventidue uomini in campo, ma anche in tribuna tra i vertici delle due squadre. Proprio oggi in tribuna al Parco dei Principi, ma non solo, sarebbe arrivato un gesto di pace tra il presidente della Juventus, Andrea Agnelli e quello del PSG, Nasser Al Khelaifi.

PSG-Juventus, contatto tra Agnelli e Al Khelaifi: gesto di pace

Al Khelaifi, presidente del PSG ©LaPresse

Tra il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, e quello del PSG, Nasser Al Khelaifi, i rapporti da tempo non sono proprio dei migliori. Però oggi un tentativo di riappacificazione tra le due parti sembrerebbe arrivare. Già a pranzo i due presidenti sono stati insieme in un locale vicino al museo del Louvre.

Questa sera invece sono stati inquadrati poco prima del fischio d’inizio in tribuna, dove si sono scambiati un caloroso saluto, sedendosi poi vicini per seguire la partita. Un gesto che forse potrebbe significare la fine di un rapporto complicato tra i due, che soprattutto sul lato europeo hanno opinioni contrastanti, in particolare sulla Superlega. La partita di oggi però potrebbe portare a un riavvicinamento tra i due presidenti. Poi ovviamente i due si rivedranno al ritorno a Torino, dove sarà importante capire se i due avranno lo stesso atteggiamento o meno.