È già una delusione, a gennaio in Serie A: Juve, Inter e Milan

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:59

Una conoscenza recente della Serie A potrebbe tornare già a gennaio nel nostro massimo campionato. A essere interessati Juventus, Milan e Inter

“Chi lascia la via vecchia per la via nuova sa quel che lascia ma non sa quel che trova”, recita uno dei più antichi proverbi italiani che sta benissimo anche nella situazione che vi stiamo per raccontare. Franck Kessie, infatti, nuovissimo centrocampista del Barcellona, in Catalogna non sembra aver trovato lo stesso clima che ha lasciato a Milanello.

È già una delusione, a gennaio in Serie A: sfida tra Juve, Inter e Milan
Allegri ©️ LaPresse

Secondo quanto riportano i media catalani, l’ivoriano sarebbe la quinta scelta dell’allenatore blaugrana Xavi Fernandez. Prima di lui, nelle gerarchie ci sono Sergio Busquets, Pablo Paez ‘Gavi’ e Pedri, ma anche Frenkie De Jong e, addirittura, Miralem Pjanic. Posto per lui, insomma, sembra essercene poco, motivo per cui non è da escludere che possa nuovamente cambiare aria e tornare in Serie A. Il problema relativo al tesseramento di Kessié al Barcellona aveva già fatto rizzare le antenne delle italiane – soprattutto della Juventus e di Massimiliano Allegri -, convinte che sarebbero riuscite a strappare a costo zero il centrocampista, fresco di scudetto, a Joan Laporta.

Le cose per i culé si sono poi sistemate, ma non per l’ivoriano, dicevamo. E quindi, di nuovo, l’interessamento anche del suo Milan e dell’Inter di Simone Inzaghi, oltre a quello già raccontato dei bianconeri.

Kessie non sfonda nel Barcellona: Juventus, Milan e Inter ci fanno un pensierino

È già una delusione, a gennaio in Serie A: sfida tra Juve, Inter e Milan
Kessie ©️ LaPresse

Una suggestione, è vero, ma che potrebbe concretizzarsi già a gennaio se Kessié non dovesse riuscire a sfondare nella squadra di Xavi, deluso dall’ivoriano, nella prima parte del campionato – che al momento vede il Barça al secondo posto dietro al Real Madrid di Carlo Ancelotti. Per quanto riguarda la Juventus, servirebbe a dare ulteriore qualità a un reparto già di per sé ricco di talenti, ma in cui potrebbe esserci qualche cessione eccellente. I nerazzurri, invece, monitorano la situazione per trovarsi preparati qualora dovesse andare via qualche pezzo da novanta. Quanto al Milan, vale quanto recita il famoso proverbio: conosce l’ambiente, in cui è stato per anni, e Paolo Maldini e Frederic Massara, poi, non l’hanno mai veramente sostituito. Il prezzo non sarebbe a zero, ora, così come l’ingaggio, ma Kessié potrebbe dare una mano e spingere per tornare alla sua via vecchia, decisamente più felice della nuova.