Esonero più vicino: sta per saltare la prima panchina in Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:23

Esonero più vicino: sta per saltare la prima panchina in Serie A dopo l’inizio di stagione da incubo. Tutti i dettagli

L’incubo continua. Il Monza cede anche all’Atalanta di Gasperini e continua a non fare punti nella sua prima storica stagione in Serie A.

Esonero più vicino: sta per saltare la prima panchina in Serie A
Panchina di Serie A ©️ LaPresse

I nerazzurri passano sul campo della squadra di Stroppa, sempre più ultima in questo avvio di campionato e ancora a quota 0 punti. Una situazione sempre più complicata per l’allenatore, finora mai messo in discussione dalla società, che potrebbe però avere nuovi scenari nei prossimi giorni. La posizione del tecnico è ora sotto osservazione e decisive saranno le prossime sfide della squadra lombarda. “Se mi sento al sicuro? Assolutamente sì, credo in quello che faccio e in questa squadra. Non mi scalfisce niente e vado avanti. Sento la fiducia della società, poi dovete chiedere al direttore Galliani e alla proprietà. Per me il lavoro è iniziato qualche giorno fa, ma certamente non mi nascondo per queste sconfitte. Abbiamo completato la squadra il primo di settembre e pagato gli infortuni di diversi giocatori importanti. Sono cinque sconfitte: che dobbiamo fare, mollo? Non credo proprio”. Al netto delle sue dichiarazioni, la posizione del tecnico non può che essere sotto osservazione dopo le cinque sconfitte su cinque partite giocate in Serie A.

Calciomercato Monza, le ultime sulla panchina di Stroppa

L'Atalanta stende il Monza e torna in vetta: pari a Salerno
Monza-Atalanta © LaPresse

Il posto di Stroppa sulla panchina del Monza è dunque in bilico, e Galliani potrebbe già valutare gli eventuali sostituti e sondare i primi nomi a partire dalle prossime ore. Roberto D’Aversa, per esempio, o addirittura l’ex ct della Nazionale Roberto Donadoni. Tutti e due hanno abbastanza esperienza nel massimo campionato, e potrebbero traghettare i brianzoli verso una salvezza che in questo momento sembra davvero un’utopia. Così come Roberto De Zerbi: un’altra suggestione, più complicata, potrebbe essere rappresentata dall’ex allenatore del Sassuolo. Ma siamo solo alla quinta giornata e il calendario non è stato favorevole a Stroppa. Nelle prossime cinque sfide, Juventus a parte, il Monza affronterà Lecce, Sampdoria, Spezia e Empoli. Quattro scontri diretti che decideranno sicuramente il futuro di Stroppa, in un senso o nell’altro.