Mourinho non le manda a dire: “Arbitro e raccattapalle perfetti per l’Udinese”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:07

Jose Mourinho scatenato dopo la partita persa malamente contro l’Udinese: le parole dello Special One con riferimento anche all’arbitro Maresca

Jose Mourinho si presenta davanti alle telecamere dopo la bruttissima sconfitta per 4-0 contro l’Udinese. Lo Special One ha commentato a ‘Dazn’ in maniera molto serena e fatalista, ma poi ha comunque lanciato delle frecciate enormi all’arbitro. “Partita difficile contro un avversario difficile che sa giocare queste partite. Non puoi andare subito sotto, loro sanno gestire i tempi di gioco, i falli, hanno gente esperta e fisica. Siamo entrati molto bene, Dybala per me è stato il migliore in campo. Poi siamo stati nelle loro mani, ogni contropiede era un pericolo o un gol, noi non abbiamo trasformato le opportunità”.

mourinho udinese roma calciomercato.it 20220904
Mourinho

E i primi riferimenti: “Poi magari era un’altra storia se avessimo segnato o col possibile rigore, ma l’arbitro forse non l’ha dato perché c’era fuorigioco. Comunque quando si perde 4-0 non si parla di arbitro, è una mia legge. Preferisco perdere 4-0 una partita che perderne 4 per 1-0, sicuramente. È dura per noi e per i tifosi, ma è la vita, giovedì c’è un’altra partita e andiamo avanti. Dipende anche dall’avversario poi. Noi potevamo fare l’1-1 e il 2-1 e non l’abbiamo fatto. Loro sono andati in contropiede, hanno fatto gol con grandi errori individuali, ma per me gli errori indivduali sono sempre collettivi. Quando eravamo in partita loro si sono chiusi, poi contropiedi e palla inattiva, hanno fatto di tutto per non fare niente. È dura, abbiamo dieci punti, siamo lì, ci sono tante squadre e noi facciamo la nostra strada”.

Udinese-Roma, Mourinho: “Quando ho visto la designazione di Maresca ho pensato una cosa”

udinese roma mourinho calciomercato.it 20220904
Mourinho © LaPresse

Poi Mourinho fa per andarsene: “È il tipo di giorno che i giocatori hanno bisogno di me, a loro ho già detto quello che ho detto qui. C’è una partita giovedì, questo avversario lo conosciamo bene, quando si perde 4-0 non si parla dell’arbitro. Però quando abbiamo saputo che era Maresca abbiamo avuto subito la sensazione che fosse un profilo perfetto per l’Udinese in casa. Il primo giallo della partita è stato l’artista della partita, ma basta parlarne. Responsabilità mie. Sapevo delle difficoltà della partita, quando vai sotto è difficile, l’anno scorso qui abbiamo pareggiato al 90′. Poi ci sono anche i ragazzini qui perfetti per loro, mi piacerebbe avere dei raccattapalle così nel mio stadio. Ma noi non siamo così, siamo diversi e complimenti a loro. Hano fatto la loro partita, sono stati uguali a quelli che sono, la partita si è messa nel modo perfetto per loro. Li aspettiamo a Roma”.