“Ne servono tre per vincere”: Conte fa tremare la Serie A

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:32

Il tecnico del Tottenham, Antonio Conte, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa, parlando anche del tema calciomercato

Possiamo dire che il bilancio della sessione di calciomercato appena terminata è stata complessivamente positivo per la Serie A. Il titolo di regina, a detta dei più, se l’è guadagnato di diritto la Roma targata Jose Mourinho. I giallorossi hanno aggiunto alla rosa profili di grande spessore internazionale, su tutti Paulo Dybala e Georginio Wijnaldum. Oltre a quella dei capitolini, va sottolineata anche la campagna acquisti della Juventus.

"Ne servono tre per vincere": Conte fa tremare la Serie A
Antonio Conte ©️ LaPresse

Da Pogba a Di Maria e Paredes: la rosa bianconera appare migliorata e in grado di tornare a competere ad alti livelli sia in Italia che in Europa. Permane comunque qualche dubbio, anche se come al solito il vedetto spetterà al campo sovrano. Lavoro positivo pure per il Milan, nonostante le premesse non fossero delle migliori. La partenza, invece, era stata a dir poco scoppiettante, con il sorprendente ritorno di ritorno di Romelu Lukaku ad Appiano Gentile insieme ad altre pedine prezione (vedi Asllani). La nota stonata del mese di giugno, per quanto concerne i nerazzurri, ha a che fare indubbiamente con l’addio a parametro zero di Ivan Perisic. La mancanza dell’esplosività e dell’incisività (soprattutto in zona gol) del croato si sta sentendo parecchio in questo inizio di stagione. Il classe ’89 ha preferito non rinnovare l’accordo con i lombardi, sposando la causa del Tottenham targato Antonio Conte.

Tottenham, Conte annuncia: “Servono altre tre sessioni per il titolo”

"Ne servono tre per vincere": Conte fa tremare la Serie A
Antonio Conte ©️ LaPresse

Gli ‘Spurs’, che prima ancora avevano preso anche Kulusevski e Bentancur dalla Juve, potrebbero tornare ad attingere alla Serie A in futuro. Le parole rilasciate in conferenza stampa da Conte si potrebbero leggere come un piccolo campanello d’allarme in tal senso: “Servono almeno altre tre sessioni di mercato per vincere il titolo in Premier League e competere con i top team – ha dichiarato -. Il club ha fatto ciò che poteva. Sono avvenute solo cose buone, ma resta ancora troppa distanza con le squadre più forti del campionato“.

Conte, poi, aggiunge: “Se prendi giocatori che costano 80 milioni di sterline, hai un grande vantaggio. Significa che stai inglobando un top player. Noi avevamo una visione chiara sui soldi da spendere, il che ci ha permesso di fare i giusti movimenti. Di fatto, però, abbiamo speso soltanto per due giocatori, ossia Richarlison e Bissouma. Gli altri sono arrivati in prestito o a parametro zero“. Insomma, il mister salentino mette le cose in chiaro. E la Serie A dovrà guardarsi le spalle dalla coppia Conte-Paratici.