Inter, intrigo Skriniar: tra il ‘giallo‘ del visto e il volo sventato sul gong

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:21

Calciomercato Inter, le voci legate al futuro di Milan Skriniar continuano a rincorrersi senza soluzione di continuità.

Uno dei tormentoni estivi della sessione di calciomercato appena conclusa si è chiuso con un sostanziale nulla di fatto, il che si può leggere anche come una grande vittoria per l’Inter, che è riuscita a sventare gli assalti del Psg per Milan Skriniar.

Inter, intrigo Skriniar: tra il ‘giallo‘ del visto e il volo sventato sul gong
Milan Skriniar ©LaPresse

Stando alle indiscrezioni che trapelano dalla Francia, i parigini hanno provato in lungo e in largo a portare il “gigante” polacco all’ombra della Tour Eiffel, provando ad ingolosire i nerazzurri con un’offerta che – stando a quanto riferito da RMC Sport – avrebbe superato i 65 milioni più bonus. Cifra ritenuta insufficiente dai meneghini, che hanno rispedito al mittente gli assalti dei transalpini, con Galtier e Campos che hanno provato in tutti i modi a trovare la quadra definitiva.

Come evidenziato da “L’Equipe”, infatti, il diktat imposto da Antero Henrique era chiaro: il Psg avrebbe dovuto prima vendere, salvo poi passare all’acquisto dei calciatori messi nel mirino. Un’esigenza dettata dalla necessità di rispettare i limiti imposti dal fair play finanziario, e dalla volontà di incamerare 150 milioni di euro a stretto giro di posta. Galtier, però, sperava di riuscire a trovare il bandolo della matassa con l’Inter per Skriniar già a fine luglio, al punto che il Psg avrebbe avviato la richiesta per assicurare al difensore dell’Inter il visto per il Giappone, dove i transalpini erano impegnati nella tournée estiva.

Calciomercato Inter, il Psg non molla Skriniar: retroscena a sorpresa

Inter, intrigo Skriniar: tra il ‘giallo‘ del visto e il volo sventato sul gong
Milan Skriniar ©LaPresse

Le Parisien ha sottolineato il fatto che Nasser Al-Khelaïfi si sia spinto in prima persona per provare ad accelerare l’affare, vagheggiando anche la possibilità di volare a Milano per chiudere l’affare. A questo punto, il discorso per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2023 calamiterà le attenzioni dei vertici dirigenziali nerazzurri. L’edizione odierna di Tuttosport ha fatto stamani il punto della situazione, evidenziando la volontà da parte dell’Inter di alzare l’ingaggio del suo centrale portandolo da 3.8 milioni a 6 milioni.

Tuttavia, non è escluso che i Campioni di Francia uscenti possano ritornare alla carica già a gennaio, provando ad ingolosire l’Inter con un’offerta allettante. Tuttavia, l’opzione di un addio a zero in estate dell’ex Samp è un’opzione tutt’altro che remota, che potrebbe prendere piede nel caso in cui Skriniar non dovesse riuscire a trovare l’accordo per il prolungamento contrattuale con i nerazzurri.