Sorpresa Cristiano Ronaldo: UFFICIALE, è appena successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:45

Ultim’ora ufficiale per Cristiano Ronaldo: per il portoghese, da tempo al centro delle voci di mercato, è appena accaduto

Una estate alla ricerca di una soluzione che, salvo clamorose sorprese, non è arrivata. Cristiano Ronaldo ha provato in tutti i modi a lasciare il Manchester United.

Ronaldo in campo: conferma scontata
Ronaldo © LaPresse

Troppo forte il desiderio di giocare la Champions, troppi i dubbi sull’effettivo utilizzo di ten Hag, allenatore che fa dell’idea di squadra il caposaldo del suo gioco e preferisce un calcio corale ad uno fatto di inventive personali.

Dall’Atletico Madrid al Napoli, dallo Sporting CP al Borussia Dortmund: tante le squadre che nelle ultime settimane sono state in orbita CR7 ma alla fine, per un motivo o per un altro, nessuno ha fatto partire l’affondo decisivo. Non l’Atletico Madrid, fermato anche dalla presa di posizione dei propri tifosi. Non il Napoli che pure sembrava disponibile ad un’operazione che prevedesse la cessione (dietro offerta da almeno 100 milioni) di Osimhen per fare spazio al fuoriclasse portoghese. Nulla di fatto e, ora che la fine del mercato si avvicina anche per l’Inghilterra, arriva un’ulteriore conferma sul futuro di Ronaldo.

Calciomercato, sentenza Ronaldo: non ci sono più dubbi

Cristiano Ronaldo in campo contro il Leicester
Cristiano Ronaldo © LaPresse

Mentre i dirigenti erano impegnati nelle ultime operazioni di mercato, il Manchester United è sceso in campo in casa del Leicester. I ‘Red Devils’ si sono schierati senza Cristiano Ronaldo: ten Hag lo ha mandato in panchina e lì è rimasto la prima ora di gioco che ha visto il gol del vantaggio ospite firmato da Sancho.

Al 68′ però Cristiano Ronaldo è stato mandato in campo da ten Hag: poco più di 22 minuti per il portoghese che è andato a sostituire proprio l’autore del gol. Una prestazione interessante per CR7 che ha sfiorato il gol in un paio di occasioni, provando anche una rovesciata (palla di poco fuori). L’ingresso in campo è la conferma che il suo futuro prossimo è ancora all’Old Trafford. Con il mercato ormai chiuso per i campionati che contano, Ronaldo e lo United dovranno rassegnarsi a stare insieme almeno per i prossimi sei mesi. A gennaio poi la telenovela potrebbe riaprirsi. Salvo colpi di scena…